L'ETICA IMPRENDITORIALE PER SAPER PREVENIRE E SUPERARE LA CRISI (comunicato stampa)

Allegati

23/feb/2011 10.11.20 UCID - Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
III° SESSIONE GIORNATE CARDINALE G. SIRI

L'ETICA IMPRENDITORIALE PER SAPER PREVENIRE E SUPERARE LA CRISI

Si svolgerà a Genova il 26 febbraio 2011 alle ore 09.30 (presso il Salone Cambiaso - Palazzo della Meridiana - Salita San Francesco, 4) la III° Sessione delle Giornate in memoria del Cardinale Giuseppe Siri, organizzate dall'UCID (Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti) e dal Centro SIRI.
Le Giornate Cardinale Giuseppe Siri, giunte alla Terza Edizione, affrontano quest’anno l’importanza dell’Etica imprenditoriale in questo momento di crisi economica e valoriale.
La mattinata sarà divisa in due parti. Nella prima saranno presentate le attività del Centro Siri, ed in particolare la seconda fase delle sperimentazioni sulla possibile applicazione nella gestione aziendale di una strategia per il Bene Comune, anche nei momenti di crisi. Le quattro Aziende coinvolte (Ariston Thermo Group, Banca Carige, Bombardier Transportation Italy, OIC) riceveranno il riconoscimento simbolico de “Il Doppio Talento” da S.E. il Cardinale Arcivescovo Angelo Bagnasco. Il Cardinale, il cui intervento concluderà la prima parte, consegnerà anche l’attestato ai partecipanti al “Primo Corso di Formazione base per Giovani” del Centro Siri ed al referente del “Corso superiore” per Imprenditori e Dirigenti di Udine.
La seconda parte sarà dedicata alla Tavola Rotonda di presentazione del: “2° Rapporto UCID 2010/2011” su “La coscienza imprenditoriale nella costruzione del Bene Comune” animata dagli interventi di Giancarlo Abete, Riccardo Bonaccina, Lorenzo caselli, Dario Di Vico, Giovanni Scanagatta e Davide Viziano.

IL CENTRO SIRI ED IL MODELLO RIBC

Il Centro Cardinale Giuseppe Siri è stato costituito nel novembre del 2008 su iniziativa dell’UCID, al fine di creare un punto di riferimento aperto e stabile dove far confluire l’attività di elaborazione e promozione della visione UCID della Responsabilità Sociale dell’Imprenditore.
Il Centro, che conta tra le sue aziende consorziate alcune tra importanti realtà industriali italiane, si avvale della collaborazione di un Comitato Scientifico composto da illustri esponenti del mondo accademico nazionale.
In particolare nel 2010, come verrà meglio rappresentato durante le Giornate Siri, è stata affrontata la frontiera di come si possa considerare il Bene Comune come parte integrante della strategia aziendale, attraverso i tre momenti caratteristici dell’attività del Centro Siri:
- concettuale, attraverso la definizione di un modello UCID per la applicazione della RIBC, che da un lato faccia riferimento alla Visione UCID di tale responsabilità, arricchita con gli insegnamenti della Enciclica Caritas in Veritate, e da un altro alto identifichi le fasi del processo di pianificazione e controllo relativo alla Strategia per il Bene Comune e gli strumenti più adatti a supportarlo;
- applicativo, tramite la evidenza della implementazione del modello UCID nella gestione strategica realizzata negli ultimi anni da quattro aziende pilota consorziate (le sperimentazioni di II livello), riferito a titolo esemplificativo allo stakeholder più importante, con evidenza dei benefici netti economico-sociali e della loro condivisione da parte dello stesso stakeholder;
- divulgativo, tramite la prima realizzazione del seminario superiore per imprenditori, dirigenti e professionisti a Udine e di quello base per 25 giovani a Genova, oltre ai contributi a due pubblicazioni della Libreria Editrice Vaticana (2° volume collana e II Rapporto UCID), ed alle Giornate Siri (III edizione)
In questo modo, come risulta dall’estratto del II Rapporto UCID che verrà distribuito ai partecipanti a tali Giornate, si dimostra praticamente come il Bene Comune, inteso come etica delle virtù, da un lato differenzi l’approccio UCID da quello della tradizionale Responsabilità Sociale dell’impresa (RSI) e da un altro lato comporti il “principio di gratuità e la logica del dono” possono essere compatibili ed anche vantaggiosi per l’attività economica in generale e delle aziende in particolare.
E’ questa un obiettivo molto arduo che il Centro Siri intende perseguire nel prossimo futuro, partendo da quanto sino ad ora realizzato. Ciò allo scopo di dimostrare oggettivamente, con il supporto e l’esempio delle imprese consorziate, come si possa essere competitivi, anche nei confronti di concorrenti senza scrupoli, se si gestisce l’azienda secondo la logica del “dono” in una prospettiva di medio termine, contando anche nella risposta responsabile degli stakeholders che ne beneficiano.

Per accreditamenti ed informazioni
Chiara Calcagno - e-mail: chiara.calcagno@becom.it
Manlio d’Agostino - e-mail: stampa@ucid.it

Segreteria Centro Cardinale Giuseppe Siri
Via Serra, 6c cancello - 16122 Genova - Tel. 010 2759250
centrocardinalesiri@ucidliguria.it - www.ucid.it

Ufficio Stampa - Presidenza Nazionale

UCID - Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti 
Via della Conciliazione, 15 - Roma





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl