comunicato stampa

PRESENTATO IL NUOVO MATERIALE PROMOZIONALE DELL'ECOMUSEO DEL CASENTINO La Comunità Montana del Casentino, attraverso il Centro Servizi della Rete Ecomuseale ha realizzato, grazie al contributo della Regione Toscana, della Provincia di Arezzo, delle Amministrazioni Comunali coinvolte e della Banca Etruria, il nuovo materiale promozionale dell'Ecomuseo del Casentino.

03/mar/2011 17.35.02 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

PRESENTATO IL NUOVO MATERIALE PROMOZIONALE DELL’ECOMUSEO DEL CASENTINO

 

 

La Comunità Montana del Casentino, attraverso il Centro Servizi della Rete Ecomuseale ha realizzato, grazie al contributo della Regione Toscana, della Provincia di Arezzo, delle Amministrazioni Comunali coinvolte e della Banca Etruria, il nuovo materiale promozionale dell’Ecomuseo del Casentino. Il materiale è stato presentato giovedì 3 marzo presso la Comunità Montana del Casentino. “Si tratta - sostiene l’Assessore alla Cultura della Comunità Montana del Casentino - un’occasione importante per ribadire il lavoro fatto in questi anni dalla Comunità Montana attraverso il servizio Cred. L’Ecomuseo del Casentino è una delle strutture più significative insieme a quello pistoiese. Il lavoro di questo cofanetto è il risultato di una grande capacità territoriale e di una progettualità sempre fervente che ques’ente ha dimostrato in questi anni”. Era presente anche l’assessore alla cultura della Provincia di Arezzo, Rita Mezzetti Panozzi, che ha ribadito: “Il Casentino è un territorio, come lo dimostra anche quest’iniziativa, che merita grande attenzione su vari fronti proprio per i suoi valori. Il nostro territorio va comunque tutelato, un plauso agli operatori, ma anche all’impegno che la Provincia ha profuso nel corso degli anni”  

Si tratta di uno strumento fattivo di comunicazione sulle caratteristiche e gli obiettivi del progetto che rappresenta, attraverso le sue numerose articolazioni territoriali (ben 15) un vero e proprio sistema culturale territoriale. Le varie “antenne”, alcune tematiche, hanno ruoli e caratteristiche che suggeriscono anche tempi, spazi e modalità di fruizione diversificate. Tutte contribuiscono, tuttavia, al raggiungimento della medesima missione: la tutela e la valorizzazione del patrimonio territoriale nelle sue componenti ambientali, storico-culturali, produttive ed etnografiche. Annualmente, con la partecipazione attiva ed il coinvolgimento degli abitanti, vengono promosse ricerche, progetti didattici, iniziative culturali e momenti di festa, allo scopo di stimolare il senso di appartenenza e contribuire allo sviluppo locale. Il coinvolgimento delle amministrazioni comunali, dei privati e delle associazioni del territorio all’interno di un medesimo progetto condiviso rappresenta uno dei punti di forza. All’interno di un cofanetto sono presenti:

-depliant di presentazione generale del progetto contenente una descrizione delle modalità organizzative, delle attività e degli obiettivi perseguiti.

-depliant tematici per ciascuna delle 15 antenne che compongono la rete (con descrizione delle sezioni e delle articolazioni territoriali, dei servizi e delle condizioni di accesso sia in italiano che in lingua inglese)

-depliant riferito ai mulini ad acqua del Casentino

 

Nei prossimi mesi sarà realizzato anche un “vademecum” per la fruizione del patrimonio culturale diffuso del Casentino per renderlo maggiormente accessibile agli abitanti ed ai visitatori esterni e contribuire alla sua valorizzazione. Il materiale sarà distribuito capillarmente in tutto il territorio al fine anche di consolidare il rapporto con le strutture turistiche dell’area. A questo proposito è previsto un incontro specifico nelle prossime settimane.

 

Ufficio stampa Cm 0575.507245

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl