8 marzo: il lavoro a misura di famiglia. Un primo passo per favorire l'occupazione femminile

03/ago/2011 12.50.02 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
8 marzo: il lavoro a misura di famiglia.
Un primo passo per favorire l’occupazione femminile
 
La Cia commenta positivamente l’accordo tra governo e tutte le forze sociali. Ma dall’esecutivo si attendono politiche realmente incisive.
 
Un primo significativo passo per favorire l’occupazione femminile. Così la Cia-Confederazione italiana agricoltori commenta l’accordo siglato ieri al ministero del Lavoro tra le parti sociali sulle politiche di conciliazione tempi di vita/tempi di lavoro.
Orari più flessibili, part time, banca delle ore, permessi e telelavoro, più tutela alla maternità: per le donne che lavorano, dunque, potrebbe essere a breve più facile conciliare i tempi di lavoro con quelli della famiglia.
In particolare, è un segnale positivo -sottolinea la Cia- il fatto che l’intesa sia stata raggiunta con il consenso di tutte le parti sociali. Ciò a dimostrazione della priorità, ormai trasversale, assunta dal tema del lavoro femminile, sul quale il Paese deve recuperare molto terreno perduto.
La Cia parteciperà attivamente ai tavoli tecnici che seguiranno l’intesa, nella consapevolezza, tuttavia, che per favorire l’occupazione femminile, non tutto può essere delegato alle parti sociali.
Molto deve essere ancora fatto dal governo in termini di politiche di sostegno alla flessibilità e ai servizi e di stanziamento di adeguate risorse.
 

 

______________________________________
Settore Comunicazione e Immagine
CIA- Confederazione italiana agricoltori
Via Mariano Fortuny, n. 20
00196-ROMA
Tel. 06-3227008
Fax 06-3208364
E-mail: cia.informa@cia.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl