Agricoltura: Conferenza nazionale, concertazione, Pac, tutela della qualità, etichetta e sostegni ai produttori, "no" agli Ogm Positivo incontro tra il ministro Romano e il presidente Politi

Così si è espresso il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi in merito all'incontro, avvenuto oggi, con il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Saverio Romano.

04/mag/2011 16.17.49 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Agricoltura: Conferenza nazionale, concertazione, Pac, tutela
della qualità, etichetta e sostegni ai produttori, “no” agli Ogm
Positivo incontro tra il ministro Romano e il presidente Politi
 
Affrontati oggi i problemi che condizionano pesantemente l’attività agricola nel nostro Paese. Condivisione sulle proposte avanzate dalla Cia. Difesa dei redditi degli agricoltori.
 
“Un incontro cordiale e costruttivo durante il quale abbiamo riscontrato una piena condivisione sui problemi dell’agricoltura, a cominciare dalla difesa dei redditi dei produttori, della tutela della tipicità e della qualità delle nostre produzioni, della valorizzazione dell’etichettatura d’origine, della netta contrarietà nei confronti degli Ogm che non servono al nostro mondo agricolo e che possono annientare la sua splendida biodiversità”. Così si è espresso il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi in merito all’incontro, avvenuto oggi, con il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Saverio Romano.
“Al ministro abbiamo ribadito -ha aggiunto Politi- le nostre proposte: una ripresa concreta e fattiva della concertazione, la Conferenza nazionale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, un appuntamento fondamentale per delineare una nuova e condivisa politica agraria; un forte impegno unitario in sede comunitaria nel negoziato sulla riforma della Pac post 2013; un’azione decisa per ridurre i pesanti costi che gravano sulle imprese e condizionano i redditi degli agricoltori, sempre più falcidiati; sostegno alle aziende, soprattutto in una fase difficile come l’attuale, con prezzi sui campi tutt’altro che remunerativi”.
“Con il ministro Romano -ha sottolineato il presidente della Cia- ci siamo trovati dì’accordo sulla crisi che attraversa il settore primario e sull’esigenza di individuare al più presto il percorso indispensabile per ridare nuove prospettive agli imprenditori agricoli che non possono continuare ad operare in un contesto privo delle necessarie certezze. Per questo abbiamo riaffermato l’esigenza di un confronto serrato in modo da dare entro tempi brevi risposte realmente esaurienti ai nostri produttori”.
“Da parte del ministro -ha concluso Politi- abbiamo trovato grande attenzione sui problemi posti. Un incontro, quindi, molto positivo. Nostro auspicio è che la strada oggi indicata possa condurre alla soluzione delle molte questioni che rendono complessa l’attività in agricoltura. Ci auguriamo che la concertazione con il ministero, dopo tre anni di non confronto, possa svilupparsi sempre più. Il comune obiettivo, d’altra parte, è quello di rilanciare sviluppo e competitività delle imprese agricole che hanno bisogno di politiche serie, di interventi incisivi e di solidi sostegni”.
 
 

 

______________________________________
Settore Comunicazione e Immagine
CIA- Confederazione italiana agricoltori
Via Mariano Fortuny, n. 20
00196-ROMA
Tel. 06-3227008
Fax 06-3208364
E-mail: cia.informa@cia.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl