SANITA': BRACCIANO (RM), LUNEDI' 18 APRILE TUTTI DI NUOVO IN PIAZZA PER IL PADRE PIO

Nell'assemblea di ieri, promossa dal Comitato territoriale per la difesa della salute pubblica, istituzioni, associazioni e cittadini del territorio hanno rilanciato la grande mobilitazione in vista del pronunciamento del Tar.

10/apr/2011 14.59.24 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nell’assemblea di ieri, promossa dal Comitato territoriale per la difesa della salute pubblica, istituzioni, associazioni e cittadini del territorio hanno rilanciato la grande mobilitazione in vista del pronunciamento del Tar.

Tutti in piazza per chiedere a gran voce, ancora una volta, la tutela del diritto alla salute del territorio e la sopravvivenza dell’ospedale “Padre Pio”. Sarà questa la parola d’ordine della grande mobilitazione di lunedì 18 aprile in cui sfileranno, uniti, istituzioni, associazioni, commercianti, studenti e cittadini alla vigilia del secondo pronunciamento del Tar in merito al ricorso presentato dal Comune di Bracciano e dagli altri Municipi della zona contro il decreto n. 80/2010 della Regione Lazio, previsto per il 20 aprile.

Nell’assemblea di ieri, promossa dal Comitato territoriale per la difesa della salute pubblica cui hanno partecipato anche i Sindaci di Bracciano (Giuliano Sala), Canale Monterano (Marcello Piccioni) e Manziana (Lucia Dutto), sono stati fissati i contenuti della mobilitazione e presentate le modalità di svolgimento. Sarà una manifestazione colorata e variopinta cui parteciperanno molte associazioni - dalla Consulta per le Politiche Migratorie de Comune di Bracciano ad Apertamente; da Argo all’Acr di Bracciano - che animeranno il corteo con striscioni, musica e interventi. Due i gruppi che sfileranno per le vie del Paese a partire dalle ore 11: le associazioni, le istituzioni e i cittadini che partiranno dall’ingresso dell’ospedale; e gli studenti che invece si muoveranno in corteo dal liceo Vian. Infine, arrivo in piazza IV novembre con assemblea pubblica e spettacolo teatrale.

In assemblea i partecipanti hanno assicurato il massimo impegno per proseguire nella lotta e, anche in caso di un pronunciamento avverso del Tar, i Sindaci hanno assicurato che si ricorrerà in appello al Consiglio di Stato. Dalla riunione, infine, un forte appello a tutte le componenti della cittadinanza di tutti i Comuni interessati (Anguillara, Bracciano, Canale Monteranno, Cerveteri, Manziana, Ladispoli, Trevignano) affinché non facciano mancare il proprio supporto alla mobilitazione e siano massicciamente presenti in piazza coinvolgendo associazioni, sindacati, commercianti, anziani, lavoratori e studenti.

Per contatti con il Comitato: cell. 348 2503938 - E-mail: comitatosalutebracciano@gmail.com - Web: www.comune.bracciano.rm.it (sezione “Partecipazione e Decentramento”).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl