Il welfare scende in piazza con l'Inac-Cia : domani in tutte le città consulenze gratuite "on the road"

In tutte le città d'Italia torna l'iniziativa promossa dal Patronato della Cia-Confederazione italiana agricoltori, che per un giorno intero sposta i suoi sportelli informativi dagli uffici ai gazebo allestiti per l'occasione.

05/giu/2011 12.34.25 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il welfare scende in piazza con l’Inac-Cia:
domani in tutte le città consulenze gratuite “on the road”
 
Giunta alla sua 5ª edizione, quest’anno l’iniziativa sarà dedicata ad ammortizzatori sociali e pensioni d’invalidità. Con l’occasione verrà presentato uno studio sui tempi e i costi della burocrazia in Italia e, in particolare, nell’agricoltura. 
 
        Domani il welfare scende in piazza con l’Inac. In tutte le città d’Italia torna l’iniziativa promossa dal Patronato della Cia-Confederazione italiana agricoltori, che per un giorno intero sposta i suoi sportelli informativi dagli uffici ai gazebo allestiti per l’occasione. Il 7 maggio, quindi, tutti i cittadini potranno rivolgersi al presidio Inac della propria città e risolvere qualsiasi dubbio sui servizi socio-assistenziali e previdenziali, approfittando di una consulenza gratuita con personale altamente qualificato.
        Giunta alla sua quinta edizione, la giornata nazionale dell’Inac-Cia quest’anno sarà dedicata a due temi di grande attualità: gli ammortizzatori sociali e le pensioni d’invalidità. Sotto lo slogan “Lavoriamo insieme per un domani di certezze e diritti”, gli operatori del Patronato punteranno l’attenzione su due argomenti troppo spesso complicati dai meccanismi articolati della burocrazia.
         “Quest’anno gli ammortizzatori sociali -spiega il presidente dell’Inac, Carla Donnini- sono stati estesi anche a quelle categorie di lavoratori che ne erano escluse, compresi i soggetti il cui rapporto di lavoro non si interrompe, ma viene semplicemente sospeso. Con il decreto ‘Milleproroghe’ è stata confermata per tutto il 2011 l’erogazione dell’indennità di disoccupazione, l’indennità di cassa integrazione, l’indennità di mobilità. Per questo motivo il nostro Patronato, da sempre impegnato nell’assistenza ai cittadini per l’esigibilità dei loro diritti, anche quest’anno, in occasione di ‘Inac in piazza per te’, darà dettagliate informazioni e distribuirà un opuscolo in cui viene illustrato in maniera chiara come accedere alle prestazioni a sostegno del reddito per chi perde il lavoro”.
        L’altro tema al centro dell’iniziativa Inac, l’invalidità civile, sta causando non pochi problemi a tutti i cittadini che avrebbero diritto all’assegno per via della la loro inabilità. A distanza di un anno dalle nuove modalità di presentazione online, che avrebbero dovuto velocizzare i tempi di definizione delle domande, si sono, invece, creati ritardi insostenibili che pesano sulle categorie sociali più deboli. Gli invalidi -osserva l’Inac- sono diventati “ostaggi della telematica”, soffocati dalla burocrazia. E così un loro sacrosanto diritto diventa sempre più un vero e proprio miraggio.
        Con l’occasione della giornata nazionale dell’Inac, la Cia presenterà uno studio sui tempi e i costi della burocrazia in Italia, con un focus sull’agricoltura. L’appuntamento è a Roma al quartiere San Lorenzo, alle ore 10 al punto informativo predisposto in Piazza dell’Immacolata. Ma i gazebo allestiti dal Patronato della Confederazione saranno centinaia in decine di città in tutte le Regioni: l’elenco completo è sul sito internet www.inac-cia.it.

______________________________________
Settore Comunicazione e Immagine
CIA- Confederazione italiana agricoltori
Via Mariano Fortuny, n. 20
00196-ROMA
Tel. 06-3227008
Fax 06-3208364
E-mail: cia.informa@cia.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl