TUMORI AL SENO: BRACCIANO (RM), SUCCESSO PER L'INIZIATIVA A SOSTEGNO DI "RACE FOR THE CURE"

Ha riscosso un buon successo l'evento "Rosa di Sera", l'iniziativa di sensibilizzazione, promossa con il supporto e il patrocinio della famiglia Odescalchi e del Comune di Bracciano, che ha costituito il prologo della XII edizione della "Komen Race for the Cure - di corsa contro i tumori del seno", in programma a Roma, allo Stadio delle Terme di Caracalla, domenica 22 maggio.

15/mag/2011 12.45.17 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Successo per l’iniziativa di sensibilizzazione sulla prevenzione con illuminazione del castello Odescalchi.

Bracciano in campo per “Race for the cure”, al fianco dell'Associazione “Susan G. Komen Italia”. Ha riscosso un buon successo l’evento “Rosa di Sera”, l'iniziativa di sensibilizzazione, promossa con il supporto e il patrocinio della famiglia Odescalchi e del Comune di Bracciano, che ha costituito il prologo della XII edizione della “Komen Race for the Cure - di corsa contro i tumori del seno”, in programma a Roma, allo Stadio delle Terme di Caracalla, domenica 22 maggio. Per tre giorni, dal 12 al 14 maggio, il castello Odecalchi è stato illuminato di rosa, in omaggio alle donne del lago che hanno lottato o stanno lottando contro il tumore del seno, prima causa di morte nella popolazione femminile mondiale. A sottolineare l’eccezionalità dell’evento ha contribuito anche Poste Italiane che ha concesso un annullo speciale appositamente rilasciato per la manifestazione “Rosa di Sera” il cui sovrapprezzo (30 cents) sarà finalizzato al sostegno della prevenzione del tumor al seno.

“L’illuminazione di opere pubbliche da parte della “Susan G. Komen” - ha spiegato il Prof. Riccardo Masetti, Direttore del Centro di Senologia del Policlinico Gemelli di Roma e Presidente dell’associazione - è avvenuta solo poche volte: sono stati infatti illuminati l’Empire State Building di New York, le Piramidi di Giza in Egitto e, ora, il castello Odescalchi di Bracciano; un onore possibile grazie alla disponibilità della principessa Maria Pace Odescalchi che ha consentito questa importante iniziativa. Un ringraziamento va anche al Comune di Bracciano che ci ha fortemente sostenuto e si è mostrato sensibile ai temi della prevenzione”.

“La promozione di iniziative così importanti sono un orgoglio per una piccola amministrazione come quella di Bracciano - ha ribadito il Sindaco Giuliano Sala - e hanno uno scopo preciso: sensibilizzare la cittadinanza circa l’importanza della prevenzione, elemento fondamentale della medicina moderna che troppo spesso le Istituzioni non promuovono, soprattutto perché la prevenzione costa molto e non fa statistica sanitaria. Si dimentica, però, che questa è l’arma più potente per salvare vite umane, soprattutto in patologie come il tumore al seno che vanta un alto tasso di regressione, se diagnosticato precocemente”.

Secondo i dati riportati dal dott. Masetti, nel mondo si contano ogni anno 1.400.000 nuovi casi (oltre 40mila in Italia) e, se si interviene quando il tumore è ancora molto piccolo, il tasso di guarigione supera il 90% di casi. Di qui l’importanza di promuovere la prevenzione anche con iniziative come questa di Bracciano.

“Il nostro Comune - ha spiegato l’Assessora alle Politiche di Genere, Paola Lucci - è stato sempre vicino alla “Race for the cure” e alle attività della “Susan G. Komen” perché crede fortemente nella prevenzione e in questa iniziativa”. “E’ importante - le ha fatto eco Roberto Spedicato, Vicesindaco di Manziana - che, anche grazie a questi momenti, le donne prendano coscienza dell’importanza della prevenzione”.

E il territorio sabatino parteciperà in massa alla “Race” di domenica 22 maggio: si è infatti costituita una squadra, la”Squadra di Velia”, che raccoglierà “atleti” di Anguillara, Bracciano, Canale, Ladispoli, Manziana, Oriolo, Tarquinia e Trevignano. Un ulteriore segnale dell’impegno dei comuni del lago e del litorale per questa causa e anche dell’intensa attività svolta dalle associazioni locali, a partire dall’Atletica Sabatina e dall’Associazione Donne del Lago, per giungere fino all’Associaizone Mariposa e alla Croce Rossa Italiana.

Per maggiori informazioni sulla “Komen Race for the Cure - di corsa contro i tumori del seno” e per iscrizioni: www.raceforthecure.it - www.komen.it/facebook.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl