VIABILITA': BRACCIANO (RM), INIZIATA LA MESSA IN SICUREZZA DELL'ACQUEDOTTO SULLA BRACCIANESE

25/mag/2011 11.06.24 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tra circa due settimane potrà riprendere il traffico veicolare.

Sono iniziati lo scorso 20 maggio gli interventi di messa in sicurezza dell’arco dell’acquedotto che passa sopra la via Braccianese-Claudia, all’altezza del km 26,700, lesionato nelle scorse settimane. Nel dettaglio i lavori, che dureranno circa due settimane, prevedono la cerchiatura della pila destra (venendo da Bracciano) per mezzo di angolari e trefoli in acciaio per fermare il distacco dell'angolata interna e la “legatura” dell’intero arco con un doppio strato di tessuto- non tessuto, rete e cavi d’acciaio per evitare la caduta del materiale a rischio di distacco. Prima dell’avvio dei lavori sono stati effettuati rilievi e sopralluoghi e lo scorso 10 maggio, a cura dell'Area Conservazione Beni Monumentali del Comune, sono state condotte indagini strumentali volte a capire lo stato della consistenza della muratura del manufatto e propedeutiche alla determinazione degli interventi necessari alla messa in sicurezza.

Tali indagini (termografia, tomografia sonica ed indagini endoscopiche) hanno indicato che la muratura del manufatto è in buone condizioni e che la struttura non è ad rischio di crollo, nonostante il possibile distacco dell'angolata interna della pila lesionata. Il reale pericolo è costituito dal possibile distacco delle pietre dall'intradosso dell'arco a causa della malta disgregata e dal distacco del paramento in mattoni sul lato verso Bracciano, paramento che tuttavia non assolve ad alcuna funzione strutturale: si tratta di un consolidamento realizzato, probabilmente, nella prima metà del secolo scorso.

In seguito a queste indagini è stato redatto il progetto delle opere provvisionali necessarie a mettere in sicurezza la struttura e sono stati avviati i lavori. Infatti, nonostante l’arco non sia di proprietà pubblica (bensì della famiglia Odescalchi), il Comune di Bracciano, consapevole che i disagi causati alla cittadinanza dalla chiusura di un’arteria viaria così importante sono notevoli, ha messo in atto tutte le procedure possibili per accelerare i tempi della riapertura, ma lo ha fatto dando la priorità all’incolumità di pedoni e automobilisti ed eseguendo gli interventi di messa in sicurezza necessari. I lavori di restauro per tutelare il bene, però, resteranno a carico dei legittimi proprietari.

Sul sito web del Comune di Bracciano (all’indirizzo www.comune.bracciano.rm.it) saranno tempestivamente forniti aggiornamenti e notizie, attraverso una sezione dedicata nella pagina “Lavori in corso”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl