Agricoltura: al via domani a Lecce la quinta Conferenza economica della Cia

Interverranno ai lavori il ministro delle Politiche agricole Francesco Saverio Romano e il ministro per i Rapporti con le regioni Raffaele Fitto.

Persone Mariano Fortuny, Cia Giuseppe Politi, Paolo De Castro, Regioni Raffaele Fitto, Francesco Saverio Romano
Luoghi Italy, Puglia, Lecce
Argomenti music, zoology, musical instruments

06/ago/2011 11.46.09 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Agricoltura: al via domani a Lecce la V Conferenza economica della Cia
 
Al centro della convention annuale Pac, lavoro e federalismo. Ma anche l’attualità più stretta con l’allarme “batterio killer” e la situazione dei consumi alimentari in Italia. Interverranno ai lavori il ministro delle Politiche agricole Francesco Saverio Romano e il ministro per i Rapporti con le regioni Raffaele Fitto.
 
        La quinta Conferenza economica della Cia è alle porte. Domani e venerdì, nella splendida cornice del Castello Carlo V a Lecce, si terrà il consueto appuntamento annuale con la convention nazionale della Confederazione italiana agricoltori. Lo slogan scelto quest’anno, “Impegnati per un’agricoltura più forte e di qualità”, racchiude già in sé il senso più profondo della ‘due giorni’ di lavori. Ovvero mettere insieme i protagonisti del mondo agricolo ed economico e i rappresentanti delle principali istituzioni europee, nazionali e locali per costruire un piano di rilancio dell’agricoltura, a partire da un confronto reale sulle difficoltà e sui problemi strutturali che oggi affliggono il settore primario.
        Al meeting di Lecce -spiega la Cia- interverranno il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Francesco Saverio Romano e il ministro per i Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto. Parteciperanno ai lavori anche il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, il commissario Ue all’Agricoltura Dacian Ciolos (in videoconferenza), il presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro, il presidente della Commissione Agricoltura della Camera Paolo Russo, il presidente del Cnel Antonio Marzano.
        La kermesse, che sarà aperta dalla relazione del presidente della Cia Giuseppe Politi, cade in una fase cruciale per le imprese agricole. Nonostante i segnali positivi sul fronte del valore aggiunto e della produzione, lo sviluppo del settore è ancora soffocato da molti problemi: il forte aumento dei costi produttivi, contributivi e burocratici; il calo dei redditi dei produttori; i prezzi sui campi non ancora remunerativi. Senza contare l’attualità più urgente: il caos ‘batterio killer’ che sta mettendo in ginocchio il comparto ortofrutticolo, con perdite nette per gli agricoltori che sfiorano i 150 milioni di euro, e più in generale il calo dei consumi alimentari, complice l’aumento dell’inflazione.
        La Conferenza economica della Cia si svolgerà in tre sessioni plenarie: riforma della Politica agricola comunitaria e mercati agricoli; più agricoltura più lavoro; federalismo, spesa pubblica e politiche di coesione. “La Pac è strategica -afferma il presidente della Cia, Giuseppe Politi- ma alle imprese servono altresì scelte nuove a livello nazionale e regionale”. Anche per dare più occupazione al settore. “Non si può continuare a procedere in ordine sparso, non basta sommare gli interventi. Soprattutto in vista del federalismo -aggiunge Politi- occorrono politiche di coesione”.

______________________________________
Settore Comunicazione e Immagine
CIA- Confederazione italiana agricoltori
Via Mariano Fortuny, n. 20
00196-ROMA
Tel. 06-3227008
Fax 06-3208364
E-mail: cia.informa@cia.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl