Comunicato: Progetti su nuove tecnologie e inox

Il progetto di cooperazione per la ricerca, lo sviluppo e l'innovazione tra le città industriali di Torino, Genova e Terni comincerà dunque ad operare per realizzare iniziative comuni e sinergiche, finalizzate alla promozione di ricerca, innovazione e competitività dei rispettivi sistemi territoriali e

04/nov/2005 09.19.14 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

I progetti di ricerca su materiali innovativi, le nuove tecnologie

e la divulgazione scientifica al centro del progetto TO.GE. ThER.

 

TERNI, 4 novembre 2005 - Con la prima riunione del Comitato di coordinamento di To.Ge.Ther. (tenutasi nei giorni scorsi a Torino nell’ambito dell’iniziativa “Porte aperte all’Innovazione”) sono stati  individuati e decisi i filoni di attività dell’organismo. Il progetto di cooperazione per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione tra le città industriali di Torino, Genova e Terni comincerà dunque ad operare per realizzare iniziative comuni e sinergiche, finalizzate alla promozione di ricerca, innovazione e competitività dei rispettivi sistemi territoriali e delle imprese. Alla riunione torinese hanno preso parte il coordinatore dell’iniziativa, il prof. Josè Maria Kenny, docente di Tecnica dei Polimeri dell’Università degli Studi di Perugia e coordinatore della Rete europea di eccellenza sulle nanotecnologie “NanofunPoly”, rappresentanti dell’Associazione per Terni Città Universitaria e di Umbria Innovazione, i membri del comitato nominati dal Comune di Terni e dal Polo scientifico e didattico ternano dell’Università degli studi di Perugia.

L’attività del progetto si concenterà su tre filoni operativi che saranno finalizzati all’acquisizione dei finanziamenti necessari per promuovere innovazione, trasferimento tecnologico e iniziative di sviluppo. In particolare saranno presentati progetti targati “To.Ge.Ther.” alle istituzioni nazionali ed eurocomunitarie per concorrere alla messa a bando di finanziamenti per progetti di rete, in grado di esaltare le eccellenze dei territori.

I progetti riguaderanno:

(a) Ricerca e trasferimento tecnologico: prevederanno la predisposizione di ipotesi per l’utilizzo di materiali innovativi nell’arredo e nelle applicazioni urbane (acciaio inox, lamierino magnetico, materiali polimerici), l’utilizzo dell’idrogeno e di fonti alternative e rinnovabili per la produzione di energia pulita, le biotecnologie, le micro e nanotecnologie, lo sviluppo di materiali innovativi, la metallurgia speciale, la meccatronica (l’elettronica e le tecnologie digitali applicate alla meccanica tradizionale), l’archeologia industriale;

(b) Formazione: è prevista l’istituzione di master universitari interfacoltà con la collaborazione degli atenei di Torino (Politecnico), Genova (Università degli studi) e Terni (Polo Scientifico e Didattico dell’Università degli studi di Perugia);

(c)  Divulgazione scientifica: sarà programmata una fitta serie di azioni distribuite sul territorio, aperte a un pubblico vasto, formato da coloro che operano nell’innovazione, dagli studenti, dagli attori della formazione, dai semplici cittadini e in generale dalla pubblica opinione delle tre realtà industriali.  Saranno individuati e coinvolti testimoni e divulgatori con iniziative di confronto sui temi dell’innovazione e della ricerca.

 



Hai bisogno di una risposta immediata? Prova MSN Messenger.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl