Carriera militare: una passione che diventa lavoro

Carriera militare: una passione che diventa lavoro.

Persone Martina Celegato
Organizzazioni Prima Posizione srl, Guardia di Finanza
Argomenti lavoro

25/lug/2011 12.02.21 martinapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il periodo migliore per prepararsi ad un concorso pubblico?! Senza dubbio l’estate con il tempo libero e la possibilità di dedicare tempo e attenzione a quali concorsi svolgere e quali prendere in considerazione per la nostra carriera militare. Sicuramente non è questa una scelta che possiamo fare da soli, è necessaria la consulenza di specialisti del settore dei concorsi pubblici che possano consigliarci in base a test psico attitudinali che permettano di delineare le peculiari caratteristiche personali per poi metterle in gioco per l’appunto a favore del superamento dei concorsi militari pubblici. Certo, se abbiamo già le idee ben chiare per quanto concerne le nostre abilità e aspirazioni non resta che attendere pazientemente e consultare settimanalmente l’uscita della gazzetta ufficiale concorsi. Dopo aver individuato il nostro percorso ideale il più è fatto, non resta che affidarsi ad un buon ente qualificato per la formazione e orientamento oppure prepararci un programma molto rigido di allenamento autonomo che ci permetta di raggiungere in breve tempo il raggiungimento dei requisiti fisici necessari per entrare nelle forze dell’ordine di qualsiasi tipo. Dettagliate sono le caratteristiche che vengono richieste e i requisiti non sono sempre scontati.

E’ naturale che questi requisiti varino di concorso in concorso. Per esempio i requisiti richiesti da concorsi in polizia municipale saranno differenti da quelli richiesti dai concorsi guardia di finanza ma non dobbiamo pensare che siano poi così lontani tra loro anzi. Molte volte entrare nelle forze dell’ordine richiede caratteristiche fisiche che si devono possedere a priori come una buona salute della colonna vertebrale, una struttura ossea resistente e la non esistenza di particolari patologie come allergie o altro.

Altra cosa sono i quesiti richiesti per la prova scritta che devono essere preparati accuratamente e prevedono solitamente una formazione generale molto vasta. Le prove scritte infatti spaziano dalla cultura generale alla giurisprudenza, dalla storia alla geografia passando per la grammatica e molte altre discipline che vengono considerate fondamentali per l’accesso alla professione ma che sono basilari per la formazione personale di ciascuno. Va da sé che viene richiesta una conoscenza perlomeno scolastica di una lingua straniera, ora sempre l’inglese, per la pratica della professione.

La preparazione a questi particolari concorsi è quindi particolarmente impegnativa per questo sono sorte nel territorio italiano molte scuole che si occupano esclusivamente di preparare gli aspiranti soldati o poliziotti al superamento di questi esami visto che la preparazione a volte, anzi quasi sempre, è più dura del vero e proprio superamento dell’esame. E’ infatti difficile far diventare proprie le rigide regole dell’esercito o delle forze militari in maniera autonoma, è necessaria una forte forza di volontà per riuscire ad allenarsi e studiare nel medesimo periodo. Non bisogna però disperare e per questo, prima di decidere di partecipare ad un concorso è meglio consultare chi queste prove le consce bene e può consigliare un’attività in particolare o di tentare una via alternativa nel caso in cui non si avessero i requisiti di partenza per poterlo superare.

Per il resto, come molti ben sanno, la carriera militare sa dare molte soddisfazioni anche se molto impegnativa fin dall’inizio. Buona fortuna!

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Pubblicità su internet

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl