Bilancio Ue: bene il ministro Frattini. "No" a riduzione delle risorse Pac

Bilancio Ue: bene il ministro Frattini.

Persone Giuseppe Politi, Franco Frattini
Luoghi Italia
Organizzazioni Unione Europea, CIA, commissione UE, Farnesina
Argomenti economia, politica, agricoltura

27/lug/2011 16.53.42 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Bilancio Ue: bene il ministro Frattini. “No” a riduzione delle risorse Pac
                                                                                                    
Il presidente della Cia Giuseppe Politi condivide le perplessità espresse dal responsabile della Farnesina. La riforma post 2013 dovrà garantire i sostegni necessari per dare adeguate risposte agli agricoltori.
 
“Condividiamo le preoccupazioni e le perplessità espresse dal ministro degli Esteri Franco Frattini in merito alla riduzione globale delle risorse della Pac post 2013”. Lo afferma il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi, che ribadisce il giudizio negativo nei confronti delle proposte della Commissione europea per il piano pluriennale finanziario 2014-2020 dell'Ue, che prevede uno stanziamento di circa 371,7 miliardi di euro per la Pac (di cui 281,8 miliardi al I pilastro e 89,9 miliardi al II pilastro).
“Le proposte Ue -ricorda Politi- rischiano, se applicate, di delineare uno scenario non certo confortante per gli agricoltori. E’ importante che nel confronto tra i paesi membri l’Italia faccia valere le ragioni dei suoi agricoltori, che da tempo vivono una situazione complessa e carica di pesanti ostacoli. Pertanto, appare quanto mai opportuno l’intervento del nostro ministro degli Esteri”.
“La futura politica agricola comune dovrà, comunque, porre al centro l’agricoltura e le imprese agricole. Il sostegno pubblico -sottolinea il presidente della Cia- dovrà essere destinato agli agricoltori professionali e alle aziende che operano nel mercato dei prodotti e del lavoro. Vogliamo sostenere gli imprenditori agricoli, non i percettori di rendite fondiarie e parassitarie”.
“La Pac 2014-2020 -conclude Politi- dovrà assumere tra i suoi obiettivi l’efficienza del mercato; dovrà prevedere tra le azioni il rafforzamento delle organizzazioni di produttori; la diffusione dell’economia contrattuale; il sostegno degli strumenti (assicurazioni e fondi di mutualità) per contenere gli effetti della volatilità dei prezzi e delle crisi di mercato”.
 
 
 

______________________________________
Settore Comunicazione e Immagine
CIA- Confederazione italiana agricoltori
Via Mariano Fortuny, n. 20
00196-ROMA
Tel. 06-3227008
Fax 06-3208364
E-mail: cia.informa@cia.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl