Ortofrutta: le cooperative condividono il documento comune delle organizzazioni agricole sulla crisi del settore

Ortofrutta: le cooperative condividono il documento comune delle organizzazioni agricole sulla crisi del settore.

Persone Franco Verrascina, Mario Guidi, Sergio Marini, Giuseppe Politi, Agci Agrital
Organizzazioni Copagri, Coldiretti, Confagricoltura, CIA, Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue
Argomenti economia, commercio, agricoltura

03/ago/2011 13.07.36 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ortofrutta: le cooperative condividono il documento comune delle organizzazioni agricole sulla crisi del settore
 
La Cia dà notizia della lettera di apprezzamento inviata oggi ai presidenti di Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri da Fedagri Confcooperative, Legacoop agroalimentare e Agci Agrital. Il presidente Politi: il mondo agricolo è unito e pronto alla mobilitazione. Ora il governo apra subito un Tavolo di crisi.    
 

        Anche le tre centrali cooperative si uniscono alla mobilitazione delle organizzazioni agricole contro la crisi dell’ortofrutta. E lo fanno condividendo il documento comune sottoscritto da Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri il 29 luglio scorso. Ne dà notizia la Confederazione italiana agricoltori, spiegando che Fedagri Confcooperative, Legacoop agroalimentare e Agci Agrital hanno inviato oggi una lettera congiunta ai presidenti delle quattro associazioni -rispettivamente Giuseppe Politi, Sergio Marini, Mario Guidi e Franco Verrascina- in cui confermano lo scenario allarmante in cui versa il comparto ortofrutticolo, soprattutto a causa del crollo verticale dei prezzi all’origine.
        “Come già abbiamo avuto modo di esprimere durante l’incontro del 26 luglio scorso -si legge nella lettera di Fedagri, Legacoop agroalimentare e Agci Agrital- condividiamo una serie di azioni previste nel documento sottoscritto dalle organizzazioni professionali agricole in merito alla crisi del settore ortofrutticolo e nello specifico della frutta estiva”.
        In particolare “nell’immediato”, sottolineano le cooperative nella missiva, “siamo convinti della necessità di sostenere congiuntamente delle azioni per tentare di recuperare più reddito per i nostri produttori ortofrutticoli italiani” anche grazie alle “risorse destinate alla crisi E. Coli”, mentre per il futuro “riteniamo che vada ribadita la centralità delle OP e che non si possa mettere in discussione la OCM come strumento di regolamentazione e gestione della produzione e dell'offerta”. Inoltre “riteniamo che vada compiuto uno sforzo sulla larga parte non organizzata delle produzioni ortofrutticole del nostro paese che ancora oggi arriva al mercato, per tentare maggiore autoregolamentazione e definizione di regole” e “condividiamo tutta l'azione prevista nei confronti della Gdo”.
        Sulla base di queste premesse, concludono Fedagri Confcooperative, Legacoop agroalimentare e Agci Agrital nella lettera indirizzata a Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri, “riconfermiamo la nostra disponibilità, affermata sin dal principio, di mobilitarci in modo coeso per gli interessi generali della nostra agricoltura e ortofrutticoltura, disponibili pertanto ad avviare azioni comuni”.
        Insomma, “tutto il mondo agricolo è unito e pronto a dare battaglia -ha affermato il presidente della Cia, Giuseppe Politi- per tutelare un comparto che sta vivendo una crisi di mercato senza precedenti  e per aiutare quei produttori ortofrutticoli che oggi non riescono neppure a rientrare dei costi di produzione. La situazione è grave e non c’è più tempo da perdere. Ora -ha chiosato Politi- serve un intervento immediato e straordinario da parte del governo, con l’apertura di un Tavolo di crisi con tutta le organizzazioni della filiera e le regioni interessate”.   
 

______________________________________
Settore Comunicazione e Immagine
CIA- Confederazione italiana agricoltori
Via Mariano Fortuny, n. 20
00196-ROMA
Tel. 06-3227008
Fax 06-3208364
E-mail: cia.informa@cia.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl