Crisi: agricoltori in grande difficoltà. Servono immediati interventi

Servono immediati interventi Il presidente della Cia Giuseppe Politi scrive al premier Mario Monti: subito un incontro con tutte le rappresentanze delle categorie produttive.

Persone Mario Monti, Giuseppe Politi
Luoghi Sicilia
Organizzazioni Ministero dell'agricoltura e delle foreste, CIA
Argomenti economia, politica, agricoltura, finanza

23/gen/2012 14.54.25 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Crisi: agricoltori in grande difficoltà. Servono immediati interventi
 
Il presidente della Cia Giuseppe Politi scrive al premier Mario Monti: subito un incontro con tutte le rappresentanze delle categorie produttive. Manifestate grosse preoccupazioni per il futuro prossimo del settore.
 
“Le imprese sono allo stremo, sempre più oberate da costi produttivi, contributivi e burocratici. I prezzi record del gasolio agricolo rischiano di mettere in ginocchio migliaia di imprenditori che non riescono più a stare sul mercato. E lo spettro della chiusura aleggia quanto mai minaccioso”. Il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Giuseppe Politi si rivolge così al presidente del Consiglio dei ministri, Mario Monti attraverso una missiva inoltrata oggi a palazzo Chigi. “Le proteste che stanno caratterizzando la Sicilia, e che cominciano a estendersi in altre regioni -si legge nella lettera del presidente della Cia- sono sintomatiche di un profondo malessere che può avere anche risvolti pericolosi per l’ordine pubblico”.
“Uno scenario che nei prossimi mesi si aggraverà ulteriormente -spiega Politi- con le misure contenute nella manovra di fine anno, in particolare per quello che concerne la tassazione dei fabbricati rurali, che per gli agricoltori sono indispensabili strumenti di lavoro, e dei terreni agricoli”.
“Le manifestazioni in Sicilia -sottolinea il presidente della Cia nella missiva- dove non escludiamo anche infiltrazioni di speculatori, dimostrano, tuttavia, che i problemi degli agricoltori sono gravissimi. Ed è per questo che riteniamo non più prorogabile una risposta efficace che permette alle tante aziende agricole in affanno di uscire dal dramma”.
“La nostra Confederazione -puntualizza il presidente della Cia- pur consapevole della gravità della situazione finanziaria ed economica del nostro Paese e dell’esigenza di un’indispensabile linea di rigore, ha espresso in più occasioni forte preoccupazione per i riflessi che le misure decise in materia fiscale, tributaria e contributiva avranno sull’attività delle imprese”.
“Per tale ragione -si legge nel testo della lettera- abbiamo riaffermato la necessità di un’equa ripartizione dei sacrifici e sottolineato l’impellente esigenza che le misure fortemente restrittive vengano riviste e controbilanciate da efficaci e mirati interventi a sostegno della crescita e della competitività sui mercati delle imprese agricole, con particolare riferimento a quelle condotte da giovani imprenditori”.
“Siamo stati i primi a sostenere con grande senso di responsabilità la necessità di un’equa linea di rigore -sostiene il presidente Politi- di misure efficaci per risanare la nostra economia. Abbiamo ribadito che l’agricoltura era pronta a fare sino in fondo la sua parte con serietà. Ma davanti a provvedimenti punitivi e alla totale mancanza di interventi da parte del governo a sostegno del mondo agricolo, pur apprezzando quanto sta facendo il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Mario Catania, non possiamo che evidenziare tutto il nostro malcontento”.
“Per questa ragione -conclude il presidente della Cia nella lettera- Le chiediamo, con urgenza, una pronta convocazione di un incontro con tutte le rappresentanze delle categorie produttive, in modo da affrontare le gravi questioni che oggi affliggono migliaia di agricoltori”.
 
 
 
 

______________________________________
Settore Comunicazione e Immagine
CIA- Confederazione italiana agricoltori
Via Mariano Fortuny, n. 20
00196-ROMA
Tel. 06-3227008
Fax 06-3208364
E-mail: cia.informa@cia.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl