1° Congresso Nazionale - Associazione Wedding Planners

13/mar/2012 17.20.20 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Professione wedding planner:

presente e futuro della categoria al centro del 1° Congresso Nazionale

presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca

Durante il congresso sarà presentata in esclusiva una ricerca sulla percezione

del matrimonio in Italia oggi a cura di SWG

 

Milano, 09 Marzo 2012 - Si terrà il prossimo 14 aprile presso l’Auditorium dell’Università degli Studi di Milano Bicocca (via Vizzola 5, Milano) il 1° Congresso dell’Associazione Wedding Planners (A.W.P.) che riunirà per la prima volta a livello nazionale i professionisti del settore. Alla presenza di importanti personalità del mondo accademico e delle associazioni professionali, gli specialisti dell’organizzazione dei matrimoni si incontreranno per affrontare il tema dell’istituzionalizzazione della categoria. Il congresso sarà composto da una serie di interventi di grande caratura che daranno delle indicazioni strutturali sul futuro della professione.

La partecipazione eccezionale di Jean Paul Troili, il wedding planner dello star system, nonché

organizzatore del celebre matrimonio di Tom Cruise, arricchirà la giornata con una nota glamour e allo

stesso tempo di grande valore professionale.

Parteciperà alla giornata di lavori congressuali un altro celebre wedding planner: Angelo Garini, architetto e designer di eventi, nella veste di vicepresidente dell’Associazione Wedding Planners.

Il delicato argomento della regolarizzazione delle professioni non riconosciute, tra le quali rientra anche quella del wedding planner, sarà affrontato con un intervento a cura di Giorgio Berloffa, presidente di CNA Professioni (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa).

Verrà poi fatta chiarezza sulle opportunità offerte del franchising nel settore wedding, con un preciso

punto della situazione da parte di Italo Bussoli, presidente di Assofranchising.

Durante il congresso verranno presentati in anteprima i dati emersi dalla ricerca condotta da SWG sulla

percezione del matrimonio in Italia oggi, effettuata su un campione rappresentativo della popolazione, che offrirà una panoramica aggiornata su come è vissuto attualmente il matrimonio nel nostro paese.

Si riscontra una sempre maggiore attenzione nel nostro paese verso la cura dell’organizzazione del matrimonio, come dimostra l’aumento del numero di persone che si avvicina alla professione di wedding planner, ma allo stesso tempo dai dati Istat emerge come i matrimoni in Italia siano in diminuzione. Nel 2009 sono stati circa 231 mila le nozze celebrate, già 16 mila in meno rispetto a quelle dell’anno precedente, con 3,6 matrimoni ogni 1.000 abitanti. La tendenza alla riduzione dei matrimoni in Italia, in realtà, è in atto già dal 1972, ma tra il 2009 e il 2011 il calo è stato particolarmente accentuato. Infatti, la variazione media annua ha raggiunto il -6%, un valore decisamente al di sopra del -1,2% registrato, in media, negli ultimi 20 anni. Della dicotomia tra i due aspetti si parlerà durante il congresso.

Dell’aspetto sociologico della professione tratterà l’intervento del professor Giulio Martini, docente di

Sociologia presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca, con una panoramica sull’immaginario

cinematografico legato alla figura del wedding planners.

Il “consumer behaviour” sarà invece oggetto dell’intervento della professoressa Stefania Borghini, docente associato del dipartimento Marketing dell’Università Bocconi, che tratterà delle motivazioni che spingono le coppie a scegliere o meno un wedding planner per organizzare l’evento più importante della loro vita.

Filippo Ubaldini, presidente di Wedding TV, centrerà il suo intervento sul progetto del canale dedicato ai matrimoni e sulla visibilità che i personaggi acquisiscono per mezzo delle trasmissioni televisive. Esponenti di spicco dei principali media del settore wedding e fashion saranno i principali opinionisti della tavola rotonda che farà il punto sulle ultime tendenze del momento.

Stefania Arrigoni, presidente dell’Associazione Wedding Planners afferma: “Stiamo organizzando la prima edizione del Congresso Nazionale dell’Associazione Wedding Planners per dare un segnale forte ai nostri associati e a chi si sta affacciando a questo lavoro: il nostro obiettivo è istituzionalizzare la professione proferendole maggiore valore e credibilità rispetto al passato, in modo da tutelare sia i professionisti sia chi richiede una consulenza nell’ambito dell’organizzazione dei matrimoni.”

L’Associazione Wedding Planners, fondata nel 2007 e con sede a Milano, opera per riunire e promuovere i professionisti del settore Wedding. Obiettivo dell'Associazione è quello di diventare una realtà a livello nazionale ed internazionale, creando iniziative, sviluppando progetti e gemellaggi con associazioni ed organizzazioni operative in altri paesi, quindi mettendo a disposizione momenti di condivisione tra gli Associati e le diverse realtà del settore e fornendo un servizio di aggiornamento su tutto ciò che ruota intorno all'organizzazione del matrimonio. Finalità dell’Associazione è quella di essere strumento di incontro, spazio di confronto e di crescita professionale di tutti i Wedding Planners nonché quello di avvalorare lo sviluppo di una categoria contraddistinta da un elevato livello di etica e di professionalità.

Il progetto A.W.P. è quindi destinato a chi è imprenditore già avviato alla professione di Wedding Planner, ma accoglie anche aspiranti professionisti in fase start up della propria attività e collaborazioni con operatori del settore.

 

Per ulteriori informazioni visita il sito http://www.congressonazionaleweddingplanners.it/home.html

http://www.associazionewp.it/

Seguici anche su Facebook

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl