Comunicato della Chiesa Evangelica Luterana in Italia - E’ la migrazione il tema centr ale della prima seduta del XXI Sinodo (a Roma dal 25 al 29 aprile)

Comunicato della Chiesa Evangelica Luterana in Italia - È la migrazione il tema centr ale della prima seduta del XXI Sinodo (a Roma dal 25 al 29 aprile).

Persone Pietro Barrile, Christiane Groeben, Ulrich Eckert, Franca Di Lecce, Ingo Stermann, Walter Lorenz, Robert Maier, Jakob Betz, Lutero, San Giovanni
Luoghi Roma, Italia, Mediterraneo, Puglia, Milano, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Germania, Austria, Venezia, Trieste, Cagliari, Bari, Bolzano
Organizzazioni Claudiana, CELI, XXI, La Chiesa Evangelica Luterana, Chiesa cattolica
Argomenti cristianesimo, religione

18/apr/2012 15.19.50 BMP Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 E’ la migrazione il tema centrale della prima seduta del XXI Sinodo della Chiesa Evangelica Luterana in Italia

 

A Roma dal 25 al 29 aprile

 

 

Roma, 18 aprile 2012 �“ La Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI), annuncia che da mercoledì 25 a domenica 29 aprile si svolgerà a Roma, presso l’Executive Style Hotel di via Torre Rossa 80, il proprio Sinodo annuale, l’organo sovrano che dibatte e delibera su tutte le materie della vita ecclesiale.

 

Al centro dei lavori di quest’anno, ci sarà soprattutto il tema della migrazione degli uomini e delle donne che sarà approfondito da un punto di vista teologico, accademico e, soprattutto, dell’esperienza quotidiana, sia nel corso di sessioni plenarie sia all’interno di gruppi di lavoro.

Il 27 aprile alle ore 18, il tema sarà affrontato dai pastori Jakob Betz e Robert Maier con la relazione “La migrazione nella Bibbia”.

Particolarmente significativo sarà �“ l’indomani alle ore 9.30 - l’intervento del Professore Walter Lorenz, Rettore della Libera Università di Bolzano ed esperto internazionale dei temi della cittadinanza europea, delle identità nazionali e dei metodi di antirazzismo.

La sua relazione, intitolata “Identità come processo di divenire collettivo, contro la paura della contaminazione nell’attuale epoca delle migrazioni”, sarà incentrata sul parallelismo tra i processi d’identificazione individuale e sociale: un nuovo “Io” più sicuro e in posizione non difensiva si forma nell’ambito di un’identità collettiva e nazionale, frutto di nuove differenze culturali e linguistiche che s’incontrano in quel cosiddetto “terzo spazio” di comunicazione indispensabile per rapporti costruttivi e non conflittuali.

A seguire, sarà lo stesso Prof. Lorenz a moderare uno dei gruppi di lavoro denominato, per l’appunto, “Terzo Spazio”; gli altri gruppi avranno come tema “Migrazione e Identità” (guidato da Ingo Stermann, psicologo e sinodale), “Rifugiati” (a cura di Franca Di Lecce, direttore del Servizio rifugiati e migranti della FCEI Federazione delle chiese evangeliche in Italia) e “La pluralità dell’Ecumene” (condotto da Ulrich Eckert, pastore di Milano e vicedecano della CELI).

 

Individuare nella migrazione il tema centrale della nostra assemblea sinodale 2012 è stata una scelta che abbiamo fatto con convinzione e che definirei naturale �“ spiega Christiane Groeben, Presidente del Sinodo della CELI - La Chiesa Evangelica Luterana in Italia è una realtà minoritaria che nacque, infatti, come chiesa di migranti. Oggi, Chiesa statutariamente bilingue, con radici in Germania e vita in Italia, vuole essere un osservatorio sensibile sul tema della migrazione, anche per ragioni geografiche se si pensa a quanto accade nel nostro Mediterraneo che ribolle di rivendicazioni economiche, sociali e religiose. E qualsiasi attenzione, pensiero o studio su chi è altro rispetto a noi conduce necessariamente a una migliore conoscenza di noi stessi, della realtà cui apparteniamo e degli altri con cui ogni giorno dobbiamo e vogliamo confrontarci”.

 

Il Sinodo 2012 vivrà comunque anche altri momenti di rilievo, oltre a quelli legati al tema della migrazione.

 

Innanzitutto, sarà sottoscritto un accordo con la Chiesa Evangelica in Austria allo scopo di sostenersi reciprocamente e di intensificare lo scambio su questioni etiche, teologiche e giuridiche, la collaborazione per manifestazioni e iniziative religiose, la formazione di teologi e teologhe presso il Centro Melantone di Roma, lo scambio di predicatori laici e collaboratori tra Austria e Italia.

 

Sarà inoltre all’esame il rinnovo dell’accordo in scadenza con il SOGIT (Soccorso dell’Ordine di San Giovanni), associazione di volontariato che �“ nata in occasione del terribile terremoto del Friuli e con sede principale a Trieste �“ nell’ultimo quinquennio è stato sostenuto finanziariamente dalla CELI, anche con i fondi dell’8xMille che la Chiesa Luterana destina a iniziative nel campo della cura delle anime, della cultura, della sanità, della scuola, dell'assistenza a poveri e immigrati, dell'ambiente, delle pari opportunità.

 

Tra gli altri temi che l’assemblea di Roma affronterà, ci sono: l’elezione della nuova Presidenza del Sinodo e dei membri laici del Concistoro, organo governativo della CELI; l’avanzamento dello studio su opportunità e fattibilità di un Corpo Pastorale integralmente interno alla CELI, per garantire maggiore continuità all’azione dei pastori (attualmente inviati per la maggior parte in Italia a tempo determinato dalla Chiesa Evangelica in Germania); il dialogo avviato con la Chiesa Cattolica per l'auspicata definizione di una liturgia comune relativa alla celebrazione di matrimoni interconfessionali luterano-cattolici; le relazioni sulle attività promosse o partecipate dalla CELI e/o dalle singole Comunità (Rete delle Donne, Scuola di Santa Maria La Bruna, Accademia delle Comunità; centro ecumenico di studi Centro Melantone; casa editrice Claudiana, rivista Miteinander/Insieme). E molto ancora.

 

Al Sinodo 2012 ci sarà, infine, la partecipazione dei pastori di Cagliari e Bari, nominati di recente nell’ambito di un progetto di evangelizzazione per Sardegna e Puglia, con l’incarico di accompagnare religiosamente chi, di confessione luterana e abitante in quei territori, sentiva da tempo la forte mancanza di una guida spirituale anche in lingua italiana e di idonei luoghi d’aggregazione.

 

 

Chiesa Evangelica Luterana in Italia

La Chiesa Evangelica Luterana in Italia, CELI, essendo statutariamente bilingue, italiano e tedesco, è un ente ecclesiastico che raggruppa le comunità luterane presenti in Italia. La prima comunità luterana in Italia è quella di Venezia, risalente alla Riforma attuata dal monaco agostiniano Martin Lutero nel 1517.

I Luterani presenti in Italia sono circa 7.000 e sono riuniti nella CELI, i cui rapporti con lo Stato italiano sono regolati dall’Intesa, firmata il 20 aprile 1993. La CELI dispone di un organo di stampa ufficiale.  (Miteinander/Insieme) e di strutture sociali, quali una scuola materna e un centro diaconale, ed è socio della casa editrice Claudiana, insieme con la Chiesa Evangelica Valdese, le Chiese battiste italiane e le Chiese metodiste in Italia.

 

 

Per approfondimenti:

BMP Comunicazione, Ufficio Stampa CELI

Pietro Barrile �“ 3207008732

Michela Mantegazza �“ 3281225838

Francesco Petrella . 3452731667

team.celi@bmpcomunicazione.it

Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Decanato

06 66030104

decanato@chiesaluterana.it

www.chiesaluterana.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl