Conferenza a Milano “RAGIONARE SUL PRESENTE, IMMAGINARE IL FUTURO” La filosofa Franca D’Agostini parlerà della logica moderna che libera il pensiero dalle catene del presente e gli dà le ali per valutare invece le possibilità. Dedicato a chi vuole innovare.

30/mag/2012 16.56.31 Areté Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Continua il ciclo dei Lavori in Corso’ dedicati quest’anno al tema:

Candide 2012 e Oltre: luoghi e figure per un futuro sostenibile”.

16 giugno, Spazio Idea ISMO, via Lanzone, 36 (MM2 Sant’Ambrogio)
Ore 10-13. Partecipazione libera.
Per iscrizioni: francesca.pasquariello@ismo.org tel. 02 72000497

 

 

LINC – Lavori In Corso – sono le conferenze che affrontano il dibattito e il confronto sui grandi temi della nostra epoca, offerti da decenni alla città di Milano e al mondo delle organizzazioni da ISMO, la società di formazione nelle risorse umane e di promozione culturale che festeggia nel 2012 il quarantesimo anno di attività.

Il ciclo 2012/2013 è dedicato a “Candide 2012 e Oltre: luoghi e figure per un futuro sostenibile” per capire se è possibile un nuovo illuminismo, gettare sguardi di luce diversi in questo oceano di tenebre che è la nostra attualità. Sabato 16 giugno se ne parla con la filosofa Franca D'Agostini, docente di Filosofia della Scienza al Politecnico di Torino, che interviene su “Ragionare sul presente, immaginare il futuro”. L’incontro è come sempre aperto al pubblico e si svolge dalle ore 10 alle 13, allo spazio Idea in via Lanzone 36 (MM2 Sant'Ambrogio).

Ragionare significa derivare conclusioni da premesse: "Poste talune cose, talune altre ne seguono di necessità" (Aristotele). Non sempre ce ne rendiamo conto, ma i ragionamenti (giusti o sbagliati) guidano ogni istante della nostra vita. Nonostante questa ovvia ubiquità dei ragionamenti, l'arte di ragionare, la logica, è poco studiata e anzi è considerata una materia quasi inaccessibile e astrusa. Il fatto è ancora più curioso perché viviamo in un sistema democratico (almeno nominalmente), e ciò vuol dire che le leggi, le regole, le disposizioni per il bene comune, sono decise sulla base del confronto dei ragionamenti svolti in ambito pubblico. Il cittadino democratico è continuamente posto di fronte alla necessità di ragionare anche in modo complesso, e di valutare ragionamenti. Dunque l'arte del ragionamento dovrebbe far parte del corredo di qualsiasi cittadino libero, in un paese democratico, probabilmente fin dai primi passi della formazione. Tuttavia quel che si insegna di solito è non tanto "la logica" nel senso ampio inteso da Aristotele, ma una tecnica esclusivamente mirata al ragionamento matematico, con aggiunta di teoria degli insiemi, dimostrazioni metalogiche, e una serie di artifici che non hanno alcun speciale interesse per il ragionamento comune. Le risorse della logica moderna, quella sviluppata a partire dal linguaggio matematico, ci fanno capire invece che ragionare significa valutare possibilità: è in questa prospettiva che una competenza logica non mette "il pensiero in catene", vincolandolo al presente e ai suoi dati di fatto, con regole rigide e separate dalla realtà, ma anzi, come riteneva Russell, "gli dà le ali".

Interessante? Da quest'anno, gli incontri si possono seguire in diretta sul blog di ISMO ismoeventi.wordpress.com, e si può anche interagire e intervenire iscrivendosi al blog “Salotto di LinC”. Inoltre i post, previa autorizzazione degli autori, diventeranno oggetto del volume “Quaderno per il futuro”, redatto e stampato a cura di ISMO.

 

Il prossimi appuntamenti con i LinC 2012-2013 sono:

22 settembre: Giancarlo Provasi “Errore ed etica della Responsabilità”

13 ottobre: Gherardo Colombo “Futuro sostenibile e regole”

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl