comunicato stampa

GESTIONE DEMANIO FORESTALE: NESSUNO ABBANDONO DA PARTE DELL'UNIONE L'Unione dei Comuni Montani prosegue nell'attività dell'ex Comunità Montana nella gestione del patrimonio agricolo - forestale di proprietà della Regione Toscana e l'attività di manutenzione dei corsi d'acqua, propriamente definita bonifica.

Persone Luca Santini
Luoghi Toscana, Casentino
Organizzazioni L'Unione
Argomenti istituzioni, lavoro, impresa, economia

13/giu/2012 12.16.32 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GESTIONE DEMANIO FORESTALE:

NESSUNO ABBANDONO DA PARTE DELL’UNIONE

 

L’Unione dei Comuni Montani prosegue nell’attività dell’ex Comunità Montana nella gestione del patrimonio agricolo – forestale di proprietà della Regione Toscana e l’attività di manutenzione dei corsi d’acqua, propriamente definita bonifica. La gestione avviene attraverso il servizio foreste dell’ente e in parte con appalti ad aziende esterne. Il settore foreste si occupa della manutenzione della foresta che va dal taglio dei boschi alla manutenzione delle infrastrutture presenti. Il presidente dell’Unione, Luca Santini, tiene a precisare che “gli operai forestali hanno sempre riscosso il salario variabile entro il marzo dell’anno successivo indipendentemente dalla data di approvazione da parte dell’ente che per la cronaca nel 2008 ha avuto l’approvazione finale il 10 luglio, nel 2009 nel marzo del 2010, nel 2010 nel gennaio del 2011, nel 2011 il 9 giugno 2011”.  Ricordiamo che il salario variabile è la parte accessoria dello stipendio base degli operai che viene calcolato annualmente in base alla retribuzione dell’anno precedente, come enuncia l’art. 16 del contratto degli operai forestali. “Non risulta – continua il presidente -  che gli operai forestali dell’Unione siano stati o vengano attualmente impiegati per svolgere attività proprie della gestione diretta delle singole amministrazioni municipali. Sostanzialmente ad oggi non sono state modificate le metodologie d’intervento a carico delle foreste rispetto alla precedente gestione della comunità montana e non risulta nessun abbondano delle demanio forestale. L’Unione è comunque un nuovo ente che sta creando un nuovo assetto e ci possono essere degli slittamenti in alcune approvazione che non dipendono dalla volontà dell’amministrazione”.

 

Ufficio stampa Unione dei Comuni Montani del Casentino

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl