comunicato stampa

13/lug/2012 12.31.17 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

 

 

 

 

ECOMUSEO DEL CASENTINO - BOSCHI AD ARTE 2012

LA CHIAMATA DEL CANTO

Un progetto di arte attraverso la natura -Performance di   Luca De Silva

 

Croce del Pratomagno (AR) - Domenica 15 luglio 2012 – ore 10,00

 

“Io vedo addirittura il Pratomagno come una grande donna giacente…”

                                                                                                   (Venturino Venturi 1978)

 

 

 

Il prossimo 15 Luglio l’Ecomuseo del Casentino, progetto promosso dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino, rinnova il proprio appuntamento annuale con il progetto Boschi ad Arte. Per l’edizione 2012 si è scelto di realizzare una particolare iniziativa ideata dall’artista Luca De Silva dell’ Associazione Culturale DOC/dimensioni d’arte di Firenze:

 

Il progetto si sviluppa all’interno di una performance dal titolo “La chiamata del canto”.

L’idea è quella di tracciare una viabilità artistico contemporanea e nello stesso tempo antropologica, che si snoda su sentieri già esistenti, con stazioni, o soste, che ospitano vari interventi creativi in un rapporto armonico tra cultura e natura. Le soste sono sette e si identificano simbolicamente con la convenzione tradizionale dei sette colori principali: rosso, arancio, giallo, verde, blu, viola, indaco. Il percorso, che si snoderà per circa due chilometri attorno alla croce del Pratomagno, raccoglierà testimonianze di artisti, musicisti, poeti, chioccolatori. La performance si svolgerà al mattino e si concluderà con un’azione-rituale-spettacolo visivo e sonoro presso il Boschetto posto sul Poggio delle Portacce.

 

L’iniziativa, promossa dall’Unione dei Comuni del Casentino e dal comune di Castel San Niccolò viene realizzata con il sostegno del Consiglio della Regione Toscana, il patrocinio della Provincia di Arezzo e della Regione Toscana e con la collaborazione dei comuni di Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Loro Ciuffenna, l’Unione dei Comuni del Pratomagno e le associazioni Pro Loco I tre Confini di Cetica, la Brigata di Raggiolo, e FLAME FlorenceMusicEnsamble. La giornata è realizzata d’intesa con il Museo Venturino Venturi e Casa Venturi di Loro Ciuffenna . Al termine della manifestazione è previsto un momento di ristoro presso l’Ecomuseo del Carbonaio di Cetica. L’iniziativa descritta è ricompresa, a sua volta, all’interno della giornata del paesaggio promossa dalla comunità di pratica degli ecomusei MONDI LOCALI  (vd. www.giornatadelpaesaggio.it).

 

L’evento, consente, tra l’altro, di focalizzare l’interesse e la sensibilità delle amministrazioni e dell’opinione pubblica su un particolare manufatto, divenuto oramai, simbolo indiscusso dello stessa montagna, LA CROCE DEL PRATOMAGNO, che necessita di urgenti interventi di restauro.

 

Ufficio stampa Unione dei Comuni Montani del Casentino

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl