La legge di riforma delle amministrazioni condominiali

27/mar/2014 21:27:50 ange Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si torna a parlare di quella parte del nostro codice civile che più fa discutere, quella degli articoli che definiscono i termini giuridici del condominio e della proprietà. In passato erano state presentate molte proposte di Legge che giacevano inutilizzate negli archivi della Camera e che da oggi sono state raccolte e compendiate in un'unica proposta all’esame della seconda commissione giustizia del senato.


Il comitato ristretto istituito per l’esame dei disegni di Legge congiunti, sta procedendo con i lavori, avendo già esaminato le proposte di modifica presentate al testo provvisorio. Nella riunione del 13 marzo il testo tiene conto in modo significativo delle varie proposte emendative già avanzate, accogliendo, talora con opportune integrazioni e riformulazioni, anche molte proposte di senatori di tutti i gruppi parlamentari.

Sappiamo che le proposte in esame qui riunite sono state nel tempo prodotte anche con l’ausilio di Associazioni di categoria, ma quanto gli Amministratori di Condominio hanno avuto voce in capitolo?

E’ ferma intenzione di questa testata portare a conoscenza di tutti i nostri lettori la proposta di modifica degli articoli, per raccogliere le mille preziose esperienze di chi ogni giorno si cimenta e si cimenterà nella applicazione delle norme.

Al di là dei titoloni di alcuni autorevoli quotidiani italiani che lasciavano credere ad una definizione in tempi rapidi, come sempre accade nel nostro Paese, l’iter di una Legge è lungo e tortuoso, lasciando spazio a proposte concrete che, auspichiamo vengano da parte di chi tutti i giorni dovrà confrontarsi con la sua applicazione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl