comunicato stampa

Allegati

16/lug/2014 11.16.44 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


      

 

 

OPERA BESTIALE

 

La Compagnia degli animali cantanti. Scherzo musicale per cinque cantanti, attori e pianoforte. Un divertente incontro con il “bel canto” lirico dedicato e pensato per i bambini apre il Festival Pievi e Castelli in Musica

 

 

 

Venerdì 18 luglio a Stia in piazza Tanucci all 17.30 l’Opera Bestiale della Scuola di Musica di Fiesole apre il festival Pievi e Castelli in Musica.

Un soprano, un mezzo soprano, un tenore, un baritono, un basso, un maestro al pianoforte in un evento di prima classe, una grande novità rispetto al festival una proposta divertente di interazione tra cantanti e bambini.

Le maschere sono disegnate appositamente per Opera Bestiale da Francesco Tullio Altan “dal grande portone di un teatro d’opera vengono letteralmente buttati fuori, come “sacchi di patate” un gallo, una gallina, un tacchino, un’oca, un maiale: loro vorrebbero cantare, ma nessuno li vuole. “Quando mai si sono visti animali sulla scena, e anche con la pretesa di cantare…?!?!” I cinque, avviliti, si lamentano della loro situazione: “animali senza dignità, buoni solo per l’arrosto o per il brodo” ma non si arrendono e decidono di scrivere un’Opera apposta per loro. Appunto Opera Bestiale. Naturalmente c’è chi vorrebbe fare un’Opera seria e chi un’Opera buffa, comica, brillante, scherzosa, genere che vincerà. Anche se sono animali spuntano vizi e virtù del cantante lirico umano e ognuno di loro reclama per sé la parte più importante, il camerino più bello, il costume più vistoso.

Nascono così, scena dopo scena, davanti al pubblico musica e parole di una storia che ripropone situazioni tipiche dell’opera buffa e comica italiana in un esilarante mescolarsi della personalità e dei desideri di personaggi che di volta in volta gallo e gallina, oca e tacchino, e  fanalino di coda un po’ sprovveduto il maiale, sono chiamati a interpretare.

Lo spettacolo è realizzato in collaborazione con la manifestazione Pianoforte Sostenibile ed è gratuito.

 

 

Interpreti

Rosina, la gallina

Seren, Akyoldas Seren, Angelica Busi, Clarissa Reali

Manirico, il gallo, Dalila Privitera

Bartolo, il tacchino, Valentina Rangoni

Pasquale, il maiale, Maila Fulignati

Sonia Perini, pianoforte

Paolo Gonnelli, pianoforte

Testo, musica e regia di Aldo Tarabella.

 

 

La rassegna parte il 18 luglio e termina il 20 agosto

http://www.uc.casentino.toscana.it/pievi-e-castelli

 

https://www.facebook.com/PievieCastelli.inMusica

 

E’ possibile vedere alcuni video sul canale youtube della Banca della Memoria del servizio CRED:

 

http://www.youtube.com/labancadellamemoria

 

 

Si ringraziano gli sponsor: Coingas, Estra e Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna.

 

Ufficio Stampa Unione dei Comuni Montani del Casentino 334.6784791

Direttore Artistico Mario Spiganti 334.7961105

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl