Riforme annunciate dal governo francese a favore delle imprese

02/lug/2007 12.50.00 AFII -Invest in France Agency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Riforme annunciate dal governo francese afavore delle imprese

 

1Luglio 2007 - Ufficio AFII - Invest in France Milano

 

Lavoraredi più per guadagnare di più

Lasettimana lavorativa da 35 ore dovrebbe rimanere la base legale, tuttavia dal1° ottobre 2007 tutti i dipendenti (compresi coloro che sono impiegati inimprese con meno di 20 salariati) potranno beneficiare di un compenso orarioaumentato del 25% per le ore di lavoro straodinario, con l’esonero daimposte e oneri sociali. Inoltre, su tali ore straordinarie le imprese vedrannoridotti gli onori sociali di 1,50€ o di 0,50€, in conformità colnumero di dipendenti (più o meno di 20).

 

Flessibilitàdel mercato del lavoro

Ilgoverno prevede di riformare le tipologie di contratti di lavoro (CDD–contratti a tempo determinato, e CDI –contratti a tempoindeterminato) introducendo un contratto unico. L’obiettivo è disemplificare l’assunzione e – se necessario il licenziamento– dei dipendenti, al fine di offrire maggiore flessibilità ai datori dilavoro e favorire le assunzioni.

 

Tassepiù basse su persone fisiche e imprese

Èprevista una riduzione delle imposte sulle società che consentirà alla Franciadi migliorare la propria attrattività fiscale rispetto agli altri paesieuropei. Le persone fisiche vedranno diminuire le tasse di successione e suigrandi patrimoni (ISF). È prevista inoltre la riduzione – a partire dalprossimo 1° gennaio – del tetto massimo per le imposte al 50% del redditoannuale. Infine, i redditi da lavoro part-time per gli studenti di etàinferiore ai 25 anni non saranno più tassabili.

 

Deduzionedi imposta su interessi passivi

Unaparte degli interessi passivi legati al rimborso di un mutuo immobiliare (nuovoo già ottenuto) saranno deducibili dalle imposte sul reddito per 5 anni.

 

Semplificazionedelle procedure amministrative per gli stranieri

Lacreazione di un Ministero dell’Immigrazione, dell’Integrazione,dell’Identità nazionale e del Cosviluppo dovrebbe permettere lasemplificazione delle procedure per l’ottenimento di documenti diimmigrazione, quali il permesso di lavoro e la carta di soggiorno, per igiovani talenti che la Franciadesidera accogliere.

 

Lemisure descritte sono attualmente al vaglio del Consiglio dei Ministri, e suscettibilidi evoluzioni nelle prossime settimane, in sede di esame del Parlamento,pertanto non possono ritenersi definitive

 

 

A cura di AFII – Invest in France Agency,l’Agenzia Francese per gli Investimenti Internazionali incaricata dellapromozione, della prospezione e dell’accoglienza degli investimentiinternazionali in Francia

 

Contatto:

 

Ing. Giovanni Galeazzi

AFII – Invest in France Agency

Via Cusani, 10  20121 Milano

Tel. 02 72 02 25 43

Email: italy@investinfrance.org

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl