c.s. Al via ?Politicamente Scorretto 2007?

Alla Casa della Conoscenza di Casalecchio di Reno (BO) e in diretta web www.politicamentescorretto.org Casalecchio di Reno (BO) 23,24,25 novembre 2007.

22/nov/2007 11.00.00 Casalecchio delle Culture Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Al via “Politicamente Scorretto 2007”

Al via domani Politicamente Scorretto. Si comincia con Carlo Lucarelli e altri protagonisti della scena letteraria noir italiana. Il tema centrale di questa terza edizione è “la sfida dei giovani alle mafie”, cui verrà dedicata un’intera sezione della rassegna. Alla Casa della Conoscenza di Casalecchio di Reno (BO) e in diretta web www.politicamentescorretto.org

Casalecchio di Reno (BO) 23,24,25 novembre 2007. Ritorna Politicamente Scorretto, la rassegna ideata e realizzata da Casalecchio delle Culture (Istituzione dei Servizi culturali del Comune di Casalecchio di Reno) in collaborazione con Carlo Lucarelli. Una sfida civile che esplora i troppi capitoli bui della storia della nostra Repubblica: scrittori, giornalisti, magistrati, testimoni a confronto per riflettere e “indagare” sui misteri d’Italia.

Aprirà questa terza edizione (venerdì 23, ore 16.30) proprio Carlo Lucarelli che, insieme a Luigi Bernardi, Girolamo De Michele, Franco Limardi, Alberto Ibba, Massimo Siviero, Mauro Smocovich, Valerio Varesi, Marco Vichi e Simona Vinci, farà il punto della situazione sullo stato del genere noir italiano.

A seguire (18.30), ci sarà la presentazione con visita guidata di “Capsula Petri, ovvero la scienza al servizio dell’indagine poliziesca”, una mostra che prende spunto dalla vasta serie di telefilm e fiction che ci propone il piccolo schermo, dove protagonista è l’indagine poliziesca di taglio scientifico. L’obiettivo della mostra è raccontare il dietro le quinte del delitto e del mistero attraverso un percorso che vuole essere – in primo luogo - didattico conoscitivo piuttosto che spettacolare, allo scopo di dare risalto all’enorme importanza che hanno gli strumenti e gli uomini della polizia scientifica nella risoluzione di crimini e delitti e, nel contempo, fornire un percorso multi-disciplinare sull’applicazione delle singole scienze.

La giornata di domani si concluderà alle 19.30 con l’incontro con Cristina Zagaria, autrice di “L’osso di Dio. Rompe le regole e sfida la ‘ndrangheta”, romanzo che racconta la storia di Santo Panzarella, vittima della lupara bianca nel luglio del 2002, e soprattutto di sua madre, Angela Donato, che decide di rompere il muro di omertà che la circonda e reclamare giustizia per quel figlio inghiottito da nulla.

Sabato 24 ancora spazio ai protagonisti della scena letteraria italiana che, insieme a Carlo Lucarelli, si interrogheranno su memoria, storia e mistero: tre elementi che nel nostro Paese marciano sovente uniti e i cui meccanismi sono spesso di potere e corruzione. Elementi  - tuttavia - che possono essere analizzati con il giallo, che in Italia sta rilanciando il romanzo d’indagine sociale. Mettere in scena questi meccanismi significa riflettere su come l’immaginazione e la fantasia riescano a metterli insieme. E questo consente di riflettere sulla storia. Laddove si esaurisce il compito dei magistrati – infatti - tocca agli scrittori elaborare queste dinamiche.

Nella giornata si sabato, inoltre, verrà dedicato un focus speciale alla Strage della Stazione di Bologna, per analizzare i troppi interrogativi rimasti ancora aperti a ventisette anni di distanza. In attesa che la verità giudiziaria e quella storica coincidano. In serata, infine, ci sarà la  presentazione della nuova versione di  “Scacco al Re”, la docu-fiction sulla cattura di Bernardo Provenzano.

Domenica 25, infine, Alta Civiltà. La sfida dei giovani alle mafie. Infiltrazioni mafiose al Nord Italia, Informazione e mass media, giovani e donne che sfidano le mafie. Questi i temi sui quali si confronteranno, tra gli altri, Don Luigi Ciotti, Rita Borsellino, Gherardo Colombo, Pina Grassi, Lirio Abbate, Francesco Forgione e il Procuratore Nazionale Antimafia Piero Grasso.  Insieme a loro ci saranno anche tante ragazze e ragazzi (Libera, Addio Pizzo, Coordinamento anti-camorra, …) protagonisti di una lotta che non deve essere solo del Sud, ma di tutto il Paese. “Alta Civiltà” è un evento realizzato grazie alla collaborazione di “Libera” e “Avviso Pubblico”.

Le tre giornate di Politicamente Scorretto 2007 saranno trasmesse in diretta video sul sito www.politicamentescorretto.orggrazie alla collaborazione del Consorzio Interuniversitario Cineca.  Sul sito, inoltre, sono già a disposizione anche gli archivi delle edizioni 2005 e 2006. Per tutta la durata della rassegna saranno aperte anche le mostre “Capsula petri, ovvero la scienza al servizio dell’indagine poliziesca”, “La Mafia restituisce il maltolto”, mostra sui beni confiscati alle mafie e “Il giornalismo che non muore”, dedicata a 17 giornalisti che hanno perso la vita portando avanti il loro lavoro.

Il programma completo della rassegna è disponibile sul sito www.politicamentescorretto.org. Info tel. 800.011.837.





In allegato il programma completo della rassegna. Ulteriori materiali su www.politicamentescorretto.org in SALA STAMPA.
Saluti,

Mattia Grillini
Ufficio Stampa Politicamente Scorretto
Casalecchio delle Culture – Istituzione dei Servizi Culturali del Comune di Casalecchio di Reno
via dei Mille, 9 – 40033 Casalecchio di Reno (BO)
tel. 051 598268 / 3477433398
mgrillini@comune.casalecchio.bo.it
www.politicamentescorretto.org


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl