PARI OPPORTUNITA': BRACCIANO (RM), DOMANI PRIMA RIUNIONE CONSULTA COMUNALE FEMMINILE

Lucci, Strumento per spingere la politica a occuparsi delle questioni di genere Si terrà domani, mercoledì 28 maggio, alle ore 16, nell'Aula Consiliare del Comune di Bracciano (Piazza IV Novembre), la prima assemblea della "Consulta Comunale Femminile".

27/mag/2008 17.20.00 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alle 16, in Aula Consiliare, al via le attività dell’organo di partecipazione ‘in rosa’. All’ordine del giorno: presentazione dello statuto, elezione delle coordinatrici aree tematiche e costituzione gruppi di lavoro. Lucci, Strumento per spingere la politica a occuparsi delle questioni di genere

Si terrà domani, mercoledì 28 maggio, alle ore 16, nell’Aula Consiliare del Comune di Bracciano (Piazza IV Novembre), la prima assemblea della ‘Consulta Comunale Femminile’. Un’iniziativa, promossa da Paola Lucci, Consigliera Incaricata alle Politiche di Genere, che costituisce un importante passo in avanti per l’attuazione di una reale partecipazione ‘in rosa’ nel comune sabatino. All’ordine del giorno, la presentazione dello statuto, l’elezione delle coordinatrici delle aree tematiche e la costituzione di gruppi di lavoro su temi specifici.

“Con la costituzione della ‘Consulta delle Cittadine di Bracciano’ - spiega la Consigliera Paola Lucci - diamo seguito a un percorso verso la parità iniziato nel momento stesso in cui ho ricevuto l’incarico per le Politiche di Genere. Si è cominciato con la costituzione di tavoli partecipativi con donne che operano nel campo del sociale e delle attività produttive, in cui si sono individuate le diverse criticità del nostro territorio sulle tematiche legate al genere. Da questi confronti - conclude - è nata la volontà di creare uno strumento di partecipazione che spingesse la politica a occuparsi di tali questioni”.

La Consulta, infatti, mira ad affrontare le problematiche relative alla differenza di genere e alle pari opportunità, “con l’intento - si legge nel primo articolo dello statuto - di promuovere la dignità e i valori di cui è insostituibile portatrice la donna, nell’ambito della famiglia, della società e delle istituzioni”.

In particolare, l’organismo si occuperà di formulare proposte e suggerimenti al Consiglio, al fine di promuovere iniziative tese a tutelare e migliorare la condizione femminile e a rimuovere le discriminazioni nei confronti delle donne, puntando sull’integrazione delle cittadine nel mondo politico, istituzionale, economico e sociale del paese e migliorando i servizi loro dedicati. Particolare riguardo, infine, sarà dedicato al tema della conciliazione dei tempi di cura e di lavoro e alla promozione di una cultura di prevenzione e salute nelle diverse età della donna.

La ‘Consulta Comunale Femminile’ rientra nel progetto di ampio respiro portato avanti dall’Amministrazione Comunale di Bracciano, per favorire la presenza attiva dei cittadini nella vita del paese e si andrà ad aggiungere agli ‘organismi gemelli’: la ‘Consulta Giovanile’ e la ‘Consulta per le Politiche Migratorie’.

Bracciano, 27 maggio 2008


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl