ENOGASTRONOMIA: ROMA, PRESENTATO FESTIVAL LAGHIDIVINI DI BRACCIANO

Questo è "Laghidivini", il Festival dei vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani, in programma a Bracciano, in provincia di Roma, dal 20 al 22 giugno, presentato oggi presso l'Enoteca Regionale Palatium a Roma.

17/giu/2008 00.20.00 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dal 20 al 22 giugno mostra-evento dei vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani, arricchita da degustazioni, mostre, dibattiti e tanto altro.

Tre giorni dedicati agli amanti del succo della vite e della cultura enogastronomica tipica delle aree lacustri del Paese. Questo è ‘Laghidivini’, il Festival dei vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani, in programma a Bracciano, in provincia di Roma, dal 20 al 22 giugno, presentato oggi presso l’Enoteca Regionale Palatium a Roma. Presenti all’incontro, realizzato in collaborazione con l’Arsial: Giuliano Sala, Sindaco di Bracciano; Gianpiero Nardelli, Assessore alle Poliche Culturali del Comune di Bracciano; Sandra Ianni, presidente di ‘Epulae Bracciano’; e Rossana de Dominicis, presidente del ‘Movimento turismo del vino del Lazio’.

'Laghidivini’ è un’iniziativa promossa dall’Associazione Culturale ‘Epulae’ col patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune e il Parco regionale Bracciano-Martignano, realizzata in collaborazione con il ‘Movimento turismo del vino del Lazio’, la ‘Pro Loco’ e ‘Slow Food Bracciano’. L’evento, che coinvolgerà quindici località turistiche italiane, rappresentate da una cinquantina di case produttrici, situate su altrettanti laghi tra cui, per il Lazio: Bracciano, Albano, Bolsena e Fogliano. L’obiettivo è far conoscere e promuovere le produzioni vinicole e gastronomiche locali, con particolare riguardo per i prodotti ittici, attraverso degustazioni e serate a tema.

“Abbiamo aderito con entusiasmo al progetto ‘Laghidivini’ - ha commentato Giuliano Sala - perché riteniamo sia un’iniziativa innovativa e in grado di pubblicizzare quelle che sono le tipicità del nostro lago, che spesso non sono adeguatamente conosciute, sia per quanto riguarda i prodotti vitivinicoli sia per quelli enogastronomici. Come Amministrazione, abbiamo sostenuto in prima persona ‘Laghidivini’, con l’impiego di risorse e strutture - ha aggiunto - sperando che questa edizione rappresenti un buon inizio da potenziare e valorizzare ancora di più il prossimo anno, confidando anche nel supporto finanziario da parte degli enti sovra-comunali che quest’anno non siamo riusciti a ottenere”.

Un parere condiviso anche dall’Assessore Gianpiero Nardelli che ha aggiunto: “Abbiamo subito intuito il valore e le potenzialità di una manifestazione come ‘Laghidivini’ non solo per promuovere all’esterno i nostri prodotti, ma anche per aiutare la cittadinanza a riscoprire un legame con il proprio territorio, il proprio lago e le proprie tradizioni, talvolta dimenticate. Una manifestazione - ha concluso - che sono convinto riscuoterà un adeguato successo e potrà crescere anche in futuro, divenendo uno degli appuntamenti di eccellenza del nostro programma culturale”.

“‘Laghidivini’ - ha spiegato Sandra Ianni - propone un viaggio tra le immagini dei laghi ospiti e presenta, con l’aiuto di sommeliers, le produzioni vitivinicole che insistono nei vari territori. Le degustazioni avverranno in un apposito banco d’assaggio, suddiviso in settori, uno per ogni area geografica, presso il cinquecentesco Chiostro degli Agostiniani, offrendo la possibilità di cene con menù a tema, laboratori e degustazioni guidate. Tante le offerte: dalle eccellenze della regione Sicilia, quest’anno special event della manifestazione con le produzioni delle zone dei laghi di Arancio e di Venere, fino ai dolci della Tuscia, accompagnati da vini da dessert prodotti sulle sponde del lago di Bolsena. Durante le tre giornate - ha poi terminato - sono previste, inoltre, mostre, conferenze, concorsi, film e concerti in tema”.

E un plauso all’iniziativa è giunto anche da Rossana de Dominicis, la quale ha sottolineato come ‘Laghidivini’ rappresenti “un’iniziativa nuova e di qualità per Bracciano, che si rivolge a una platea specifica e preparata, quella degli amanti del vino, aprendosi contemporaneamente anche ad altre tipologie di partecipanti, contribuendo così alla diffusione di una corretta cultura del vino sul territorio”.

Per consultare il programma completo dell’iniziativa è possibile consultare il sito internet www.laghidivini, mentre per ricevere ulteriori informazioni si può scrivere all’indirizzo e-mail info@laghidivini.it o chiamare il 349. 8649172.

Bracciano, 16 giugno 2008

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl