POLITICA: BRACCIANO (RM), MINORANZA DISERTA CONSIGLIO E SINDACO SALA CONDANNA EPISODIO

27/giu/2008 21.10.00 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
“Atto irrispettoso verso le Istituzioni e i cittadini, vista la rilevanza degli argomenti all’ordine del giorno”.
Prevista, infatti, l’approvazione dell’introduzione dei Consigli di Frazione e di Quartiere nello Statuto Comunale e l’integrazione del Programma Triennale delle opere pubbliche 2008-2010 necessaria per accedere ai finanziamenti sovra-comunali richiesti.

“Oggi la minoranza ha disertato un Consiglio Comunale in cui si trattavano argomenti di fondamentale importanza, come la modifica dello Statuto Comunale e l’integrazione del Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Un atto che, in virtù della rilevanza degli argomenti all’ordine del giorno, considero irrispettoso verso le Istituzioni e i cittadini, anche perché privo di reali motivazioni politiche”. Questo il commento del Sindaco di Bracciano, Giuliano Sala, di fronte all’assenza dei consiglieri di minoranza che oggi hanno deciso di non partecipare ai lavori del Consiglio Comunale di Bracciano, in provincia di Roma, presentando al Prefetto anche una lettera di richiesta di annullamento delle decisioni assunte in tale sede.

“Gli argomenti all’ordine del giorno del Consiglio odierno - spiega Sala - toccano argomenti importanti per la nostra cittadina ed erano stati concordati precedentemente nelle Conferenza dei Capigruppo. Nel caso della modifica dello Statuto Comunale, infatti, si procede all’istituzione di strumenti di partecipazione quali i Consigli di Frazione e di Quartiere, essenziali per il processo di adozione del bilancio partecipativo che questa Amministrazione sta portando avanti. Nel caso dell’integrazione del Piano Triennale delle Opere Pubbliche, invece, si sono apportate le modifiche necessarie per poter usufruire dei finanziamenti richiesti agli enti sovra comunali, quali Regione e Provincia, per la realizzazione d’interventi fondamentali per il paese, come la costruzione della scuola elementare a Bracciano Nuova o la risistemazione della rete d’illuminazione cittadina”.

“Il fatto che questa Amministrazione osservi costantemente la prassi di confrontarsi con la minoranza su tematiche e tempistiche dei Consigli Comunali nella Conferenza dei Capigruppo - prosegue il Primo Cittadino - dimostra come le opinioni e le esigenze dell’opposizione siano tenute nella dovuta considerazione, tanto più che, recependo la richiesta di spostare alcuni punti all’ordine del giorno alla settimana successiva, abbiamo provveduto a convocare un ulteriore Consiglio per martedì primo luglio. Questo - osserva Sala - non può però significare che l’agenda politica del Comune debba tener conto esclusivamente delle necessità della minoranza e non anche di quelle dei rappresentanti della maggioranza. Tanto più - aggiunge - quando si discutono decisioni ritenute urgenti dall’Amministrazione che non possono essere differite solo per l’impossibilità di alcuni Consiglieri di partecipare alle riunioni del Consiglio, col rischio di ledere gli interessi dei cittadini”.

“Infine - conclude il Sindaco - la scelta di richiedere al Prefetto l’annullamento delle deliberazioni del Consiglio per presunti vizi procedurali nella modalità di convocazione, peraltro effettuata in modo poco ortodosso visto che la lettera non è stata protocollata, non solo denota lo scarso valore che alcuni Consiglieri attribuiscono alla dialettica politica ma, qualora producesse i suoi effetti, arrecherebbe un danno nei confronti dei cittadini di Bracciano, i quali perderebbero la possibilità di prendere parte a un ambizioso progetto di democrazia diretta come il bilancio partecipativo e rischierebbero di trovarsi deprivati dei fondi necessari per opere pubbliche di primario interesse per il paese, difficilmente realizzabili senza tali risorse”.

Bracciano, 27 giugno 2008

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl