Comunicato stampa Automobile Club Caserta

31/mar/2004 16.40.45 Automobile Club Caserta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

COMUNICATO STAMPA

                                                                                                                                                                                      

L’AUTOMOBILE CLUB DI CASERTA RILANCIA L’APPELLO: “7APRILE, IO CI PROVO. NE’ MORTI NE’ FERITI SULLE STRADE”.

 

1.300.000 vittime nel mondo ogni anno per un costo sociale di circa 518 miliardi di dollari: queste le cifre impressionanti dell’incidentalità stradale che, secondo recenti statistiche, fa più morti delle guerre e delle malattie polmonari. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, entro il 2020, la strada sarà la terza causa di morte superando addirittura l’AIDS, la tubercolosi, la malaria e le malattie cerebro-vascolari. Anche in Italia la situazione è davvero drammatica, basti pensare che, in media, muoiono sulle strade circa 18 persone al giorno, una ogni ora e diciotto minuti, a causa del mancato rispetto della distanza di sicurezza, della guida distratta e dell’eccesso di velocità. E’ per questi motivi che, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sollecitata da queste cifre allarmanti, ha deciso di dedicare il 7 aprile, giornata mondiale della salute, alla sicurezza stradale. Si tratta di una scelta importantissima condivisa dall’ACI che, attraverso il presidente Franco Lucchesi lancia un’appello: “Il 7 aprile né morti né feriti sulle nostre strade. Io ci provo!”. L’Automobile Club Caserta si è attivato per una diffusione capillare del messaggio lanciato da ACI attraverso una serie di iniziative destinate a sensibilizzare non solo i soci, ma tutti i cittadini ad un’utenza più responsabile della strada. “Si tratta di un problema  estremamente grave, se anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ritenuto opportuno dedicare la giornata mondiale della salute alla Sicurezza Stradale - ha detto Stefano Zilla, direttore dell’ACI di Caserta - E’ come se la intera popolazione di Milano sparisse ogni anno. L’istituzione della patente a punti ha dato già buoni risultati ma è comunque uno strumento da migliorare, infatti, se perfezionato, potrà essere un deterrente ancora più efficace contro le infrazioni del codice della strada. E’ importante allora che ci sia davvero l’impegno di tutti noi”.

 

Andrea Di Lucca

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl