Ue, tornano i dazi sull’import di cereali: soddisfazione della Cia

Ue, tornano i dazi sull'import di cereali: soddisfazione della Cia Ue, tornano i dazi sull'import di cereali: soddisfazione della Cia Una decisione del genere era stata sollecitata da tempo dalla Confederazione in quanto sono mutate le condizioni di mercato, con i prezzi in netto calo e una produzione in crescita.

16/ott/2008 17.36.47 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ue, tornano i dazi sull’import di cereali: soddisfazione della Cia
                 
Una decisione del genere era stata sollecitata da tempo dalla Confederazione in quanto sono mutate le condizioni di mercato, con i prezzi in netto calo e una produzione in crescita. 
 
La Cia-Confederazione italiana agricoltori accoglie con soddisfazione la proposta del Comitato Ue di gestione delle Ocm di ripristinare i dazi all’importazione dei cereali. Una misura indispensabile per favorire la commercializzazione del prodotto italiano ad un prezzo equo per l’agricoltore.
Una misura del genere era stata sollecitata da tempo dalla Cia in quanto, in questi ultimi mesi, sono completamente mutate le condizioni di mercato rispetto all’inizio dell’anno, quando il provvedimento fu deciso per far fronte all’impennata dei prezzi mondiali. Oggi, davanti ad una crescente produzione e ad un calo netto delle quotazioni, la sospensione dei dazi non ha più alcuna ragione di sussistere.
D’altronde, lo stesso Regolamento comunitario -ricorda la Cia- afferma che “la sospensione dei dazi deve, peraltro, poter essere immediatamente revocata in caso di turbativa o di rischio di turbativa sul mercato comunitario, a causa dei quantitativi importati o della disponibilità sul mercato di quantitativi sufficienti a garantire l’equilibrio del mercato”.
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl