Chi si identificherà come "Garante Ombra"?

25/nov/2008 04.20.08 Ufficio Stampa Federprivacy Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mentre prosegue il cammino di costante crescita, molti ci domandano quale sarà l’esatto ruolo di Federprivacy nel prossimo futuro. Quando è stata costituita, i fondatori avevano chiaro in mente che Federprivacy avrebbe dovuto essere un principale punto di riferimento sul territorio nazionale per consulenti della privacy, e soprattutto per quel gran numero di soggetti, anche privati cittadini, che per la natura delle loro professioni sono quotidianamente coinvolti in trattamenti di dati personali, essendo di fatto esposti ai rischi derivanti dallo svolgimento di “attività pericolose”, cosi come le descrive l’articolo 2050 del Codice Civile. Poiché le funzioni che Federprivacy si attribuisce per statuto sono numerose , gli interrogativi in merito al preciso ruolo che il nostro ente aspira ad assumere si devono considerare legittimi. Federazione di consulenti, associazione di categoria specifica per gli addetti ai lavori in materia di privacy, portavoce d’innanzi alle autorità, osservatorio, promotore di eventi formativi e informativi, ed altro ancora. Tuttavia, dovendo individuare una unica definizione che vorremo associare a Federprivacy e fare nostra nel prossimo futuro, ritenendo che possa sintetizzarne il ruolo, questa è, il “Garante Ombra”. Come molti sanno, Il governo ombra (in inglese shadow government) è un'istituzione politica sorta in Gran Bretagna, e presente in alcuni sistemi parlamentari di altri stati del Commonwealth , costituita dal capo della minoranza, che la dirige, e da parlamentari della minoranza (i ministri ombra) incaricati di seguire da vicino, proprio come un'ombra (da cui il nome), l'attività dei corrispondenti ministri del governo in carica. Originario compito del governo ombra, è quello svolgere un'azione critica ma costruttiva verso le decisioni del governo in carica, proponendo all’occorrenza alternative che rispecchino i bisogni dei cittadini, ma sostenendo le decisioni prese dal governo in carica, se queste sono ritenute idonee, adoperandosi perché queste vengano rispettate. Allo stesso modo, Federprivacy, intende svolgere le proprie attività come un’ombra del Garante, il quale è l’Autorità per eccellenza istituita dallo Stato Italiano, adoperandosi affinchè la normativa vigente sulla privacy venga rispettata in modo diligente, e fornendo all’occorrenza supporto e strumenti ai propri associati per poterlo fare al meglio, ma d’altra parte mostrandosi pronta a raccogliere e recepire segnalazioni e necessità dei propri associati, che sperimentano sul campo le criticità operative e le problematiche che si presentano quotidianamente mentre si sforzano di applicare le prescrizioni della legge, all’occorrenza segnalando allo stesso Garante i disagi che tipicamente vengono riscontrati da chi la legge la deve applicare, e proponendo eventuali alternative che possano rivelarsi idonee ed eque. Lavoreremo quindi nei prossimi mesi in tale direzione, per far sì che Federprivacy sia maggiormente conosciuta per questo tipo di attività, e che si possa pensare ad essa anche come al “Garante Ombra”.
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl