Credito: accordo tra Cia e Unicredit Un valido sostegno alle imprese agricole

19/dic/2008 13.23.41 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Credito: accordo tra Cia e Unicredit
Un valido sostegno alle imprese agricole
 
L’intesa, firmata dai presidente Politi, dà piena attuazione al progetto “impresa Italia” rivolto a dare sostegno al sistema delle micro e piccole aziende del nostro Paese. Un supporto importante al mondo agricolo che vive una delicata fase congiunturale.
 
Il presidente della Cia -Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi ha firmato l’accordo quadro nazionale con il Gruppo Unicredit, che dà piena attuazione alla lettera di intenti firmata dalla Cia e da altre undici sigle associative del mondo delle imprese lo scorso 5 novembre a sostegno del progetto di Unicredit denominato “Impresa Italia” rivolto a supportare  il sistema delle micro e piccole imprese italiane.
Attraverso questo progetto -sottolinea la Cia- viene messo a disposizione delle imprese meritevoli una plafond aggiuntivo di finanziamenti per complessivi cinque miliardi, la maggior parte dei quali destinati alle micro e piccole imprese a cui le imprese del settore agricolo potranno accedere sia per sostenere progetti di sviluppo, sia per ristrutturale la propria posizione debitoria a breve e medio periodo.
Nei giorni scorsi il presidente Politi aveva indirizzato all’amministratore delegato del Gruppo Alessandro Profumo, una lettera con la quale richiedeva un intervento specifico sulle rate dei mutui contratti dalle imprese agricole attraverso la sospensione dei pagamenti per almeno dodici mesi. La Cia accoglie, quindi, positivamente l’impegno assunto da Unicredit con la firma dell’accordo quadro di intervenire con misure specifiche anche sul fronte della rateizzazione debitoria.
Per la nuova iniziativa “Impresa Italia” il Gruppo Unicredit ha rinnovato completamente l’approccio convenzionale, introducendo un larghissimo numero di elementi di “distintività” di settore, coerentemente con le richieste di Cia e delle altre organizzazioni del settore agricolo; fra queste, la creazione di soluzioni “ad hoc” o di miglioramento di prodotti esistenti per rispondere alle esigenze delle aziende agricole nel particolare momento congiunturale ed un pacchetto unico, con un’offerta ampia e completa, che comprende per la prima volta finanziamenti a breve, a medio e lungo termine, e leasing modulato anche per le imprese dell’agricoltura.
Il progetto “Impresa Italia” prevede poi una serie di servizi a valore aggiunto pensati per migliorare sempre più il dialogo e il confronto tra la banca e ed il sistema territoriale della Cia.
L’accordo impegna la Cia e Unicredit a diffondere l'iniziativa presso le strutture sul territorio, anche attraverso comunicazioni e iniziative congiunte, alcune delle quali immediatamente avviate da parte della Confederazione, e definisce per la banca l’impegno a praticare un listino prezzi favorevole rispetto alle condizioni standard, differenziato per forma tecnica e commisurato all'andamento del rischio delle condizioni di mercato.
            A partire dalle prossime settimana Cia e Unicredit definiranno i testi delle convenzioni operative tra le banche di riferimento (UniCredit Banca, UniCredit Banca di Roma, Banco di Sicilia e Unicredit Corporate Banking) e le strutture locali della Confederazione in modo da consentire l’erogazione dei primi finanziamenti sin dal prossimo mese di gennaio.
 
 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl