IMPRENDITORIA FEMMINILE: BRACCIANO (RM), AL VIA LABORATORIO GRATUITO DI SARTORIA PER 60 DONNE

31/gen/2009 14.51.48 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Presentata oggi l'iniziativa promossa dalla Consulta Comunale Femminile per dare una risposta ai bisogni formativi e occupazionali delle donne.

Uno stage formativo gratuito di tre mesi, finalizzato a uno sbocco lavorativo immediato nel campo della sartoria. E' l'iniziativa promossa dalla Consulta Comunale Femminile che interesserà 60 donne braccianesi di tutte le età, che hanno manifestato la volontà d'iniziare un percorso formativo per l’occupazione nell’ambito dell’artigianato tessile. Una risposta concreta ai bisogni formativi e occupazionali delle donne, visto che l'obiettivo finale del corso è la creazione di una cooperativa artigianale tra le partecipanti. Il corso, presentato oggi in un'Aula consiliare gremita all'inverosimile, ha riscosso un successo molto superiore alle aspettative, tanto che l'Amministrazione comunale e la Consulta hanno compiuto il massimo sforzo per non escludere nessuna delle partecipanti.

“L'iniziativa che andiamo a presentare oggi - ha spiegato Paola Lucci, consigliera Delegata alle pari Opportunità del Comune di Bracciano, aprendo l'incontro - è solo il primo di altri progetti che la Consulta Comunale Femminile, al lavoro da soli sei mesi, sta realizzando o si accinge a realizzare. Un esempio concreto di come la partecipazione, su cui l'Amministrazione sta puntato con decisione, può portare a risultati positivi e proficui per Bracciano. La nostra idea - ha proseguito - è la costituzione di una cooperativa fra le partecipanti ma, in qualunque modo termini il corso, riteniamo che, in un periodo in cui è difficile guardare con ottimismo al futuro, sostenere una sfida come questa sia già un buon risultato per fornire delle concrete opportunità di crescita professionale alle donne che hanno scelto di parteciparvi”.

Le lezioni del corso partiranno lunedì 2 febbraio presso alcuni locali del Centro anziani di Bracciano, appositamente allestiti come laboratorio sartoriale grazie anche al supporto della Bracciano Ambiente SpA, società a totale partecipazione comunale che gestisce la discarica comprensoriale di Cupinoro e fornisce servizi di pubblica utilità al paese. Il corso avrà la durata di tre mesi durante i quali 4 gruppi di 15 allieve si alterneranno per due-tre giornate di lezione a settimana. La didattica, curata dalla direttrice del corso (e mebro della Consulta Comunale Femminile) Laura Lopez, sarà articolata su lezioni teorico-pratiche della durata di tre ore al giorno, che spazieranno dalla conoscenza dei materiali alla stiratura, passando per il taglio e la lavorazione delle stoffe, fino ad arrivare alla presentazione del modello per campionario e preparazione del modello per sfilata. Al termine del percorso formativo sarà rilasciato un attestato di frequenza e verrà realizzata una mostra/sfilata, alla quale saranno invitati gli operatori del settore tessile, i commercianti, gli enti e le associazioni di categoria della zona. A questo proposito, verrà anche realizzato uno stage formativo per indossatrici di atelier rivolto a ragazze adatte a indossare gli abiti della sfilata conclusiva del corso. Già 8 le partecipanti individuate che seguiranno appositi corsi realizzati dal maestro Celso Francisco Cardoso, attore, ballerino, performer e costumista brasiliano.

Presenti alla cerimonia di presentazione, oltre ai rappresentanti della Consulta Femminile e del Centro anziani di Bracciano, anche il vicesindaco, Liberato Cavini, e l'Assessore alle Attività Produttive, Ivano Michelangeli, che hanno mostrato vivo apprezzamento per l'iniziativa, dichiarandosi disponibili a fornire il massimo supporto per la sua riuscita. Anche Rinaldo Borzetti, Consigliere delegato alle Politiche Giovanili, è intervenuto sottolineando il valore della partecipazione per il raggiungimento di questi risultati positivi e indicando questo corso come un esempio da seguire anche per i futuri progetti della Consulta Giovanile Comunale, al fine di favorire l'imprenditorialità dei giovani del territorio. Infine, massimo apprezzamento e sostegno al progetto anche da parte di Elvira Marasco dell'Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti D'Azienda (Aidda), che ha ribadito l'importanza della promozione di momenti di formazione e di crescita professionale per facilitare l'inserimento delle donne nel mercato del lavoro.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl