TERREMOTO: BRACCIANO (RM), TREDICI MEZZI CARICHI DI AIUTI GIUNTI IN ABRUZZO - DOMANI COMUNE ADERISCE A LUTTO NAZIONALE

09/apr/2009 18.30.33 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Straordinaria adesione dei cittadini, commercianti e aziende che hanno permesso di raccogliere moltissimi aiuti, consegnati oggi stesso dai volontari del Coordinamento Operativo Intercomunale in collaborazione con le Misericordie, i Guardia Parco e la Bracciano Ambiente SpA.

Domani, dalle 11 alle 12, il Comune partecipa al lutto nazionale in occasione dei funerali delle vittime del terremoto in Abruzzo: uffici chiusi per un’ora e invito ai commercianti ad abbassare le saracinesche.

E’ stata un successo la raccolta di beni di prima necessità da inviare alle popolazioni dell’Abruzzo colpite dal sisma di lunedì scorso. Grazie alla generosità dei commercianti, delle aziende e dei tantissimi cittadini di Bracciano, stamattina, alle 7, è partita una colonna composta da 13 mezzi fra pick-up e furgoni, carichi di generi alimentari, coperte, vestiti e materiale igienico. L’iniziativa, promossa su input del Dipartimento regionale della Protezione Civile, ha visto il coinvolgimento del Coordinamento Operativo Intercomunale di protezione civile - che raccoglie i municipi di Bracciano, Angullara, Trevignano, Manziana e Canale Monterano - in collaborazione con le Misericordie, ma ha visto la partecipazione di molte associazioni ed enti del paese: dalla Bracciano Ambiente ai Guardiaprco del Parco naturale di Bracciano-Martignano.

“Ringraziamo tutti i cittadini per la straordinaria testimonianza che hanno portato - spiega Remo Eufemi, Consigliere delegato in materia - dimostrando un enorme senso di solidarietà. La nostra colonna è stata accolta a L’Aquila da un responsabile della Protezione Civile e smistata per consegnare direttamente gli aiuti agli abitanti di 4-5 frazioni e comuni colpiti dal sisma”. Il Consigliere Eufemi oggi ha anche partecipato a un summit a Palazzo Valentini con il Presidente Zingaretti e il responsabile della Protezione Civile della Regione Lazio, Pucci, per coordinare il lavoro dei 120 comuni della provincia. “In questa riunione - racconta Eufemi - ci è stato chiesto di sospendere la raccolta di beni e di invitare anche le altre associazioni di volontariato del territorio a fare altrettanto, perché in questo momento l’emergenza, sotto il profilo degli aiuti, è stata tamponata. Inoltre - aggiunge - dalla Provincia è arrivata la richiesta di concentrare gli sforzi di tutti nel raccogliere fondi e promuovere iniziative mirate in diretto contatto con i comuni abruzzesi colpiti dal sisma”.

In tal senso, la Provincia di Roma invita a sostenere, sulla base dell’accordo raggiunto con la Provincia del L’Aquila, la ricostruzione del Conservatorio ‘A. Casella’. Per farlo sono stati attivati un conto corrente bancario (codice Iban IT37E0300203379000401059955) e uno postale (c.c. n. 129015). Tutti i contributi vanno intestati a ‘Provincia di Roma’ con causale ‘’ricostruzione Conservatorio ‘A. Casella’ de L’Aquila.

Nel convoglio partito oggi per portare gli aiuti, figurano anche due volontari dell’Ufficio Diritti degli Animali - Uda del Comune, che interverranno per aiutare gli animali domestici rimasti senza padrone o in difficoltà. “L’Uda - osserva Rinaldo Borzetti, Consigliere delegato ai Diritti degli animali per il Comune di Bracciano - vista l’emergenza che si è venuta a creare, ha deciso d’inviare una delegazione sul posto che collaborerà per arginare i problemi legati al radagismo e si occuperà del ricongiungimento degli animali domestici con i propri padroni. Ci rendiamo conto- prosegue - che questo non rappresenta uno dei problemi principali legati ai terremoti dei giorni scorsi, ma - conclude - siamo fermamente convinti che il nostro aiuto possa servire ad evitare che gli animali intralcino i lavori di soccorso e riorganizzazione e che il ritrovamento di questi possa dare un conforto psicologico e morale alle persone coinvolte”.

Domani, intanto, dalle ore 11 alle 12, il Comune partecipa al lutto nazionale in occasione dei funerali delle vittime del terremoto in Abruzzo, chiudendo i propri uffici per un’ora. In quello stesso orario, inoltre, l’Amministrazione invita i commercianti che vogliono aderire all’iniziativa ad abbassare le saracinesche.

Per ulteriori informazioni sugli aiuti che possono essere dati alle popolazioni colpite dal sisma è possibile consultare il sito Internet del Comune di Bracciano all'indirizzo www.comune.bracciano.rm.it o contattare gli Uffici della Protezione Civile Comunale al numero 06.99816255.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl