Alimentare: l’etichetta d’origine per tutti i prodotti garantisce consumatori e agricoltori. Bene le indicazioni dell’Ue

28/mag/2009 15.28.34 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alimentare: l’etichetta d’origine per tutti i prodotti
garantisce consumatori e agricoltori. Bene le indicazioni dell’Ue
 
La Cia esprime un giudizio positivo sulle “raccomandazioni” della Commissione europea. Si valorizza la qualità e si rende più competitivo il settore agroalimentare.
 
 
L’indicazione d’origine dei prodotti agroalimentari è fondamentale. Essa garantisce sia i produttori che i consumatori. Un’etichetta chiara e trasparente è una scelta irrinunciabile per contrastare ogni tipo di falsificazione, rafforzare la politica di qualità e rendere il settore agroalimentare più competitivo. Così la Cia-Confederazione italiana agricoltori commenta la proposta di estendere l'etichettatura che identifica il luogo in cui è stato ottenuto il prodotto agricolo contenuta nel documento di “raccomandazioni” varato oggi dalla Commissione europea su proposta della responsabile per l'Agricoltura Mariann Fischer  Boel.
La Cia, quindi, esprime soddisfazione e sottolinea che le “raccomandazioni”, ora sottoposte al vaglio dei 27, rappresentano un passo avanti nell’azione per far sì che l’etichetta d’origine divenga una realtà per tutti i prodotti agroalimentari, così come richiesto più volte dal mondo agricolo. In questo modo si permette di riconoscere la provenienza e si salvaguarda l’agricoltura di qualità. Cosa che, del resto, già avviene per alcuni importanti prodotti, quali la carne bovina, il pollame, il latte fresco, le uova, gli ortofrutticoli freschi, il miele, i vini e l’olio d’oliva.
Una misura come quella “raccomandata” dall’esecutivo di Bruxelles permetterebbe -afferma ancora la Cia- di assicurare l’etichettatura di origine anche per prodotti come le carni di maiale e agnello, le conserve vegetali e i succhi di frutta, la pasta, i derivati dei cereali, i formaggi.

L'etichetta con l'origine sulle tavole degli italiani


I cibi con la carta d’identità E quelli senza
Carne di pollo e derivati Pasta
Carne bovina Carne di maiale e salumi
Frutta e verdura fresche Carne ovina
Uova Carne di coniglio
Miele Frutta e verdura trasformata
Latte fresco Derivati del pomodoro
Vini Latte a lunga conservazione
Olio di oliva Derivati dei cereali
Pesce Formaggi

*Il disciplinare per le Dop (Denominazione di origine protetta) obbliga la materia prima italiana.




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl