Elezioni europee: Politi scrive ai neo-parlamentari italiani. Maggiore attenzione all’agricoltura, sostegno ai giovani, taglio alla burocrazia

Maggiore attenzione all'agricoltura, sostegno ai giovani, taglio alla burocrazia Elezioni europee: Politi scrive ai neo-parlamentari italiani.

10/giu/2009 15.49.39 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Elezioni europee: Politi scrive ai neo-parlamentari italiani. Maggiore attenzione all’agricoltura, sostegno ai giovani, taglio alla burocrazia
 
Il presidente della Cia, in una lettera inviata a tutti gli eletti nel nostro Paese al Parlamento di Strasburgo, sottolinea l’esigenza di un impegno forte a sostegno delle imprese agricole e alla soluzione dei loro pesanti problemi. Favorire un effettivo ricambio generazionale. Più ricerca e innovazione. Semplificazione ed efficienza della macchina amministrativa.
 
Una maggiore attenzione e un progetto per l’ammodernamento dell’agricoltura, un programma di azione per sostenere i giovani che intendono investire il loro futuro nel mondo agricolo, un più deciso impegno per investire nella ricerca e nei programmi finalizzati all’innovazione tecnologica ed organizzativa delle imprese agricole, un taglio deciso alla burocrazia. Sono queste alcune delle priorità che il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi evidenzia in una lettera inviata ai neo-eletti eurodeputati italiani al Parlamento europeo.
Dopo aver espresso le congratulazioni per la loro elezione, il presidente della Cia invita i nuovi europarlamentari “a contribuire, con la sua azione, a dare voce all’agricoltura e ai suoi imprenditori nelle decisioni che l’Assemblea di Strasburgo è chiamata a prendere”.
Nella lettera, Politi ricorda il documento che la Cia ha predisposto in occasione delle elezioni europee del 6 e 7 giugno scorsi. “Abbiamo formulato -scrive il presidente confederale- proposte concrete affinché l’agricoltura torni a svolgere un ruolo da protagonista in Europa e possa contribuire a contrastare la crisi e favorire la ripresa economica”.
“In quest’ottica -afferma il presidente della Cia- s’inserisce anche il nostro progetto 'Agricoltura futuro giovane’ teso a sostenere un effettivo ricambio generazionale e ad aiutare tutti quei giovani che vogliono svolgere l’attività agricola, in modo da non lasciarli soli a combattere con mille adempimenti, difficoltà ed incertezze”.
“Il nuovo Parlamento di Strasburgo e la stessa Commissione europea devono, quindi, definire un progetto per l’ammodernamento dell’agricoltura e per promuovere il ricambio generazionale, i cui principali capitoli -scrive Politi- sono contenuti nei documenti sia nel G8 dei Ministri agricoli che nel G14 delle Organizzazioni agricole: mobilità fondiaria e accesso alla terra, con attenzione alla salvaguardia dell’uso agricolo dei terreni; capacità concorrenziali delle imprese ed efficienza delle filiere agroalimentari e dei mercati; gestione dei rischi atmosferici e delle crisi di mercato; semplificazione ed efficienza della macchina amministrativa; internazionalizzazione del sistema agroalimentare di qualità e difesa dalle contraffazioni e dall’uso improprio dei marchi delle denominazioni geografiche; investimenti pubblici in infrastrutture e servizi sul territorio”.
Dopo aver rilevato la necessità di strategie da attuare e condividere per ridurre la povertà ed aumentare la produzione mondiale, di investire nella ricerca e nei programmi finalizzati all’innovazione tecnologica ed organizzativa delle imprese agricole e di ridurre gli adempimenti burocratici, il presidente della Cia fa presente l’esigenza di avviare, in previsione della scadenza del 2013, una riflessione sul futuro della Pac, sollecitando, nel contempo, il governo italiano ad applicare la Pac dell’”health check” coerentemente con questi obiettivi, di sostenere la ripresa e la positiva conclusione del negoziato del Doha round alla Wto e di dare impulso alla strategia di Barcellona per la creazione dell’area di libero scambio euromediterranea.
 
 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl