ENOLOGIA: BRACCIANO (RM), TUTTO PRONTO PER FESTIVAL 'LAGHIDIVINI' - 19-21 GIUGNO AL CHIOSTRO DEGLI AGOSTINIANI

ENOLOGIA: BRACCIANO (RM), TUTTO PRONTO PER FESTIVAL "LAGHIDIVINI" - 19-21 GIUGNO AL CHIOSTRO DEGLI AGOSTINIANI La manifestazione, in programma da venerdì 19 a domenica 21 al Chiostro degli Agostiniani, è stata presentata giovedì scorso a bordo del "Sabazia II".

15/giu/2009 14.28.48 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La manifestazione, in programma da venerdì 19 a domenica 21 al Chiostro degli Agostiniani, è stata presentata giovedì scorso a bordo del 'Sabazia II'.

Si è svolta giovedì 11 giugno sul lago di Bracciano, a bordo della motonave Sabazia II, in una serata ideale per la navigazione, la conferenza stampa di presentazione di 'Laghidivini 2009': il festival dedicato ai vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani. La manifestazione, ideata e organizzata dalla delegazione braccianese dell'Accademia Internazionale 'Epulae', patrocinata dal Consiglio Regionale del Lazio, da ARSIAL, dalla Provincia di Roma, dal Comune di Bracciano e dal Consorzio Lago di Bracciano, si svolgerà dal 19 al 21 giugno prossimi, presso il Complesso conventuale di Santa Maria Novella, a pochi passi dal Castello Odescalchi.

Particolarmente apprezzata è stata la scelta di svolgere l'incontro di presentazione con la stampa effettuando un percorso di navigazione sul lago, per sperimentare direttamente il legame con il territorio che il binomio 'laghi-vini' sa esprimere. In apertura dell'incontro Rossana Laita, responsabile delle pubbliche relazioni per la manifestazione, ha sottolineato come l'evento, nato lo scorso anno quasi per caso, si proponga come valorizzazione qualitativa delle risorse del territorio.

E' poi intervenuto il presidente del Consorzio Lago di Bracciano, Rolando Luciani, che ha raccontato il suo immediato interesse per l'iniziativa non appena insediato nel suo nuovo incarico. Ha poi sottolineato particolarmente l'esigenza e la possibilità di un lavoro sinergico tra tutti gli attori presenti sul territorio per la promozione dell'area lacustre, con tutte le sue ricchezze, invitando i Comuni a superare una logica locale per raggiungere un approccio di carattere 'territoriale'. Un messaggio subito raccolto dal Sindaco di Bracciano, Giuliano Sala, che ha sposato questa idea, sottolineando, in rapporto all'esperienza dello scorso anno, che l'iniziativa 'Laghidivini' costituisce un esempio di proposta di alto livello 'professionale e qualitativo': due elementi cardine per il rilancio turistico e la realizzazione di un percorso definibile come 'filiera istituzionale'. Dopo un breve saluto del neo-consigliere comunale di Anguillara Sabazia, Stefano Paolessi, l'Assessore alle Politiche Culturali di Bracciano, Gianpiero Nardelli, ha ricordato che il successo e il riconoscimento ricevuto dalla prima edizione hanno spinto il Comune ha credere fortemente in un progetto 'completo' come 'Laghidivini, in quanto unisce promozione delle attività economiche locali, turismo e cultura. L'obiettivo diventa dunque incentivare il turismo di qualità, anche per mantenere l'equilibrio ambientale, messo in pericolo da un turismo di massa.

Emanuela Viarengo, consigliere dell'associazione 'Epulae', ha sottolineato che quest'anno ci sarà la possibilità di assaggiare anche i vini prodotti proprio nei vigneti che si affacciano sul territorio del lago di Bracciano, invitando i presenti a immaginare l'antica e prestigiosa storia del vino 'Castel Bracciano', prodotto nei vigneti e nella cantina della famiglia Odescalchi dalla fine del secolo XIX fino alla metà del secolo XX in località 'Vigna Grande', dove insistevano i vigneti di Cabernet franc, Cabernet Sauvignon e Sangiovese espiantati negli anni ’50. La produzione vitivinicola sabatina ha una storia con radici ancora più antiche, dato che Sante Lancerio, sommelier di Papa Paolo III Farnese, nel secolo XVI definiva il prodotto locale come 'vino perfetto' e di gradimento del pontefice. Sandra Ianni, presidente della delegazione di 'Epulae Bracciano', dopo aver ringraziato quanti hanno sostenuto l’edizione 2008 di 'Laghidivi', ha sottolineato alcuni elementi che caratterizzeranno le giornate del festival, quest'anno dedicato al binomio 'vino-pesce di lago'. “Il pesce di acqua dolce è un alimento”, ha ricordato, “buono, pulito e giusto”, secondo la filosofia di Slow Food. Buono, per le sue qualità organolettiche e nutritive; pulito, se frutto di una attività di pesca corretta e consumato localmente; giusto, se offre la giusta remunerazione al pescatore e un incentivo all'economia locale, magari con una adeguata promozione nella ristorazione locale o nelle mense scolastiche. In questo contesto, rivestono notevole importanza i seminari ed i laboratori sulla cucina del pesce di lago che si terranno nelle tre giornate e che saranno guidati dallo Chef Stefano Aldreghetti, fresco vincitore del Concorso internazionale di cucina alla manifestazione 'Girotonno' di Carloforte (CA).

In programma anche la presentazione del nuovo Presidio Slow Food per la biodiversità dedicato all'anguilla dei laghi della Tuscia, che avverrà nel pomeriggio di domenica con la partecipazione di ARSIAL e Slow Food Lazio e gli interventi di enti e soggetti coinvolti nel progetto. La degna conclusione dell'incontro non poteva non essere dedicata ad una piccola anteprima di degustazione: protagoniste alcune etichette che si ritroveranno sui banchi di degustazione nel Chiostro degli Agostiniani nel prossimo fine settimana.

L'ingresso alla manifestazione è libero. Per partecipare alle attività di degustazione è richiesto un contributo di 5 euro, che dà diritto a un bicchiere da degustazione, tracollina, depliant illustrativo, dando anche l'opportunità di partecipare a tutte le degustazioni e agli eventi in programma nella giornata. Per i giornalisti è necessario accreditarsi, rivolgendosi all'ufficio stampa della manifestazione - Francesco Rovida tel. 347.0746822, Sandra Ianni tel. 349.8649172 - e ritirare il pass di accesso al punto informazioni posto all’ingresso della manifestazione. Per ulteriori informazioni e contatti è possibile visitare il sito del festival (www.laghidivini.it)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl