La burocrazia “costa” all’impresa centogiornate di lavoro

15/giu/2009 12.09.35 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
INVITO


La burocrazia “costa” all’impresa cento giornate di lavoro
 
Il 17 giugno, in un convegno a Roma, la Cia presenta le proposte
per una maggiore semplificazione amministrativa.
 
            Più di cento giornate di lavoro. Ecco il tempo che impiega un imprenditore per rispondere agli obblighi di carattere burocratico. Un onere che si traduce in costi che ogni anno diventano sempre più pesanti. Il che significa un taglio continuo dei redditi.
            Aspetti questi che sono contenuti in un’indagine predisposta dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori che verrà presentata a Roma mercoledì prossimo 17 giugno in un convegno sulla semplificazione normativa in agricoltura. Nel corso dei lavori verranno illustrate da Giordano Pascucci, membro della Giunta nazionale della Cia, le proposte della Confederazione per ridurre il carico burocratico delle imprese agricole.
Al Convegno -che si terrà a partire dalle ore 9,30 presso il Centro Congressi Cavour (Via Cavour,50/A)- interverranno Aldo Brancher, sottosegretario per le Riforme per il Federalismo e la Semplificazione normativa; Antonio Bonfiglio, sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali; Antonio Naddeo, capo dipartimento del ministero per la Pubblica amministrazione e l’innovazione; Pasquale Viespoli, sottosegretario al Lavoro, Salute e Politiche sociali. Moderatore sarà Alessandro Mastrantonio, coordinatore di “Agrisole-Sole24 ore”. Concluderà il presidente nazionale della Cia Giuseppe Politi.
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl