SOLIDARIETA': BRACCIANO (RM), LUNEDI' TORNANO I BAMBINI SAHARAWI

25/lug/2009 15.27.13 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, nuovo scambio culturale che offrirà 13 giorni di vacanza sul lago ai ragazzi africani.

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, Bracciano torna a ospitare dieci bambini Saharawi: popolo da decenni in pacifica lotta per la propria autodeterminazione. Un’iniziativa realizzata dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune in collaborazione con l’‘Associazione di Solidarietà e Amicizia con il Popolo Saharawi - Enzo Mazzarini’ (Asaps), che ha invitato per 13 giorni di vacanza sul lago i ragazzi africani, tutti di età compresa fra gli 8 e gli 11 anni, offrendo loro alcune giornate di riposo e divertimento nel nostro paese. I ragazzi si fermeranno a Bracciano dal 27 al 10 agosto e saranno ospitati presso la scuola materna di via dei Lecci. Durante la prima settimana, parteciperanno a una serie di visite al Castello Odescalchi, al lago e in altri luoghi del paese; mentre dal 3 al 10 agosto saranno ospitati nei centri estivi comunali, così da favorire l'integrazione con gli altri bimbi che già li frequentano. Come lo scorso anno i cittadini braccianesi si sono attivati per garantire assistenza e ospitalità ai ragazzi. Un impegno che ha visto in prima linea il parroco di Bracciano Nuova, Don Luigi, e le associazioni di volontariato, che si occuperanno dei trasporti, della pulizia e delle faccende domestiche quotidiane. Gara di solidarietà anche tra gli esercenti e i ristoratori del paese che si sono offerti di garantire ai ragazzi i pasti della giornata durante tutta la permanenza. “Visto il successo dello scorso anno - spiega Elena Carone Fabiani, Assessora alle Politiche Sociali e Pubblica Istruzione - abbiamo deciso di ripeterci e accogliere nel modo migliore questo gruppo di bambini dolcissimi, pagando loro i biglietti aerei e allestendo a dimora la scuola materna. Abbiamo pensato a un programma di visite, escursioni e giorni di frequentazione nel nostro centro estivo insieme ai nostri bambini. La solidarietà da parte del territorio - continua l'Assessore - è stata davvero consistente, poiché ognuno ha messo a disposizione qualcosa; grazie alla generosa collaborazione di ristoranti, alimentari, bar, gelaterie e lavanderie della zona, nonché di tantissimi volontari, con l'aiuto dei quali, anche quest'anno - conclude - riusciremo ad assicurare ai bambini un soggiorno estremamente piacevole”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl