Domenica 20 settembre la Giornata nazionale del biologico

18/set/2009 13.35.09 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Domenica 20 settembre la Giornata nazionale del biologico
 
L’iniziativa è promossa da Cia, Anabio e dall’Icea-Istituto certificazione etica e ambientale.
 
Domenica prossima 20 settembre sotto lo slogan “Io mangio bio” si celebra la seconda Giornata nazionale del biologico, frutto dell’accordo siglato tra Cia-Confederazione italiana agricoltori, la sua associazione per l’agricoltura biologica Anabio e l’Icea -Istituto certificazione etica e ambientale.
L’iniziativa punta a dar spazio al naturale e a valorizzare il mondo del “bio” che annovera circa 50 mila produttori per un milione di ettari. Insomma, si vuole fare conoscere al più vasto pubblico possibile la qualità, la tipicità e la genuinità dei prodotti garantiti e certificati “bio”.
Così domenica prossima si terranno iniziative e manifestazioni per far incontrare produttori e consumatori, far conoscere il biologico, promuovere la filiera corta -che riduce i passaggi distributivi e abbatte i costi- e l’acquisto anche attraverso i Gruppi di acquisto solidali (Gas).
Come nella prima edizione, organizzata sempre dalla Cia e da Anabio, la Giornata prevede iniziative di vario genere: mercati degli agricoltori, incontri con la presenza di “opinion leader” e giornalisti, proposte di menù “bio” nei ristoranti, l'attività nelle fattorie didattiche, visite sul campo, dibattiti e tavole rotonde.
La collaborazione per la Giornata del biologico è il primo passo di un accordo siglato tra Cia ed Icea. L’intesa prevede l’avvio di altre iniziative comuni da realizzare anche a livello internazionale, in particolare nei Paesi del Mediterraneo e dell’Est europeo. Sempre con un preciso obiettivo: la conoscenza e la diffusione dell’agricoltura biologica e dello sviluppo sostenibile.
Tra i punti dell’accordo, il comune impegno per progetti di divulgazione e formazione agli agricoltori europei ed extraeuropei e lo sviluppo e l’implementazione di attività nel campo della cooperazione internazionale.
L’intesa tra Cia ed Icea, inoltre, mira a ottimizzare i servizi offerti agli agricoltori, ponendo particolare attenzione a cogliere le nuove occasioni fornite dall’informatica per la semplificazione burocratica nel campo del controllo e della certificazione, accrescendo l’affidabilità dei controlli.
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl