Lugano - Cinque cani prigionieri della fame e della sete

Lugano - Cinque cani prigionieri della fame e della sete Offensiva Animalista ha deciso di denunciare presso l'Ufficio del veterinario cantonale un recinto per cani, situato in un cortile di uno stabile a Canobbio, poco distante dallo stadio.

09/dic/2009 20.14.34 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Offensiva Animalista ha deciso di denunciare presso l’Ufficio del veterinario cantonale un recinto per cani, situato in un cortile di uno stabile a Canobbio, poco distante dallo stadio. Secondo Offensiva Animalista i cani si troverebbero in una situazione di abbandono che starebbe compromettendo la salute degli animali.

\"Quello che abbiamo visto è molto grave - scrive Offensiva - i cani vivono senza apparentemente dell’acqua a disposizione, senza cibo, camminano nei loro escrementi, non escono mai da questo spazio e una di queste cagne ha un problema alla zampa (come si evince dalle fotografie allegate). Inoltre abbiamo, non solo raccolto prove fotografiche che attestano lo stato degli animali, ma anche delle confidenze di persone che vivono o lavorano nelle vicinanze, e il quadro che ci è stato dipinto non è dei più felici: sembra infatti che questi cani vengano fatti accoppiare per poi venderne i cuccioli e che la situazione si protragga ormai da anni\".

\"Non abbiamo potuto appurare di chi fossero questi cani - siegano gli attivisti di Offensiva Animalista - ma lunedì 23 novembre abbiamo allertato l\`ufficio del veterinario cantonale con una denuncia dettagliata e sembra che ora stia seguendo il caso. Purtroppo però a tutt’oggi i cani sono nella medesima condizione, nulla si è fatto nemmeno per la cagna con il problema alla zampa\".

La situazione non è nuova, e già in passato erano giunte segnalazioni a riguardo dello stabile. A settembre era stata allertata anche la SPAB. Armando Besomi ha allertato gli uomini della Spab, che hanno controllato i cani. Aveva parlato con il proprietario, il quale aveva garantito un controllo giornaliero. \"Al momento del controllo senza preavviso, il recinto era pulito e l\`acqua non tanto.Controlleremo ancora\" aveva spiegato tempo fa Besomi. Oggi a distanza di mesi è scattata la denuncia di Offensiva Animalista.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl