Cagliari - Uccide due cani che disturbano le pecore, arrestato un pastore

08/gen/2010 10.28.53 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ai carabinieri Laconi ha giustificato il suo gesto con l\`ennesimo episodio di attacco da parte degli animali uccisi nei confronti del suo gregge.
Ha ucciso due cani con un fucile perché disturbavano le sue pecore. Succede a Siurgus Donigala, in provincia di Cagliari. Il pastore Bruno Laconi, di 43 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Siurgus e del Radiomobile della Compagnia di Dolianova, in località Pranu arigau con l’accusa di avere ucciso due cani con alcuni colpi di fucile esplosi contro la loro testa.
Il proprietario dei due cani, di razza pastore maremmano, ha chiamato i militari dopo che l’uomo ha fatto fuoco contro gli animali con un fucile calibro 12.
Ai carabinieri Laconi ha giustificato il suo gesto con l’ennesimo episodio di attacco da parte degli animali uccisi nei confronti del suo gregge.
Sembra, infatti, che fra Laconi ed il proprietario dei cani, di 34 anni, già in passato fossero nate discussioni in merito ai cani che il pastore rite! neva colpevoli di inseguire le pecore e di farle disperdere nelle campagne circostanti.
Laconi è stato rinchiuso in camera di sicurezza e verrà processato domani con rito direttissimo.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl