Marche - I cani deportati 1 anno dopo

13/gen/2010 17.07.56 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Consapevoli delle enormi difficoltà ed emergenze che tutti noi volontari abbiamo, dobbiamo chiedere di nuovo SOS a chiunque possa darcelo!
Vi ricordate i 44 cani che fine anno scorso sono stati deportati da un canile di Parma ad un canile ghetto delle Marche. Un canile che non gode di buona fama, sovraffollato, dove molti cani vengono sbranati, dove non esistono volontari e le adozioni sono ridotte a zero.
I cani che entrano in questo canile sono destinati a morirci! Diventano invisibili e versano in condizioni psicofisiche drammatiche.
Lo scorso anno lanciammo il progetto per ripescare questi poveri cani che noi volontarie di Parma avevamo conosciuto e seguito con amore per 3 anni nel canile parmense.
Grazie all’aiuto sia economico che materiale di tante persone sensibili nel gennaio 2009 con una prima staffetta organizzata abbiamo tolto i primi 13 cani, dando la precedenza ai cani anziani e a quelli più esposti al rischio sbranamento.
In seguito per to! gliere più cani possibili abbiamo chiesto adozioni a distanza e stalli, perché non potevamo permetterci di pagare le pensioni per tutti.
Abbiamo vissuto un anno difficile e molto impegnativo, ma non potevamo rimanere indifferenti davanti a tanto orrore!
I cani ritirati sono stati appoggiati in pensioni di emergenze e altri sono stati ospitati in stallo da meravigliosi volontari. (cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le persone che hanno attivamente partecipato a salvare questi primi cani)
Ad oggi sono stati tolti 19 cani, ricordiamo Tosco, Gimmy, Simona, Ginger, Filippa, Sally, Greta, Mirko, Mary, Cri-cri, Peggy, Regina, Sem, Ninetta, Sergio. Essi sono stati tutti felicemente adottati tranne SERGIO che in pensione aspetta fiducioso la sua adozione.
ORA vogliamo di nuovo rilanciare un appello, sono 24 i cani rimasti, sono cani diventati invisibili, l’unica loro possibilità è legata alla nostra capacità di riscattarli. L’unica loro possibilità di vita è ! legata al nostro ricordo. NOI NON LI ABBIAMO DIMENTICATI! Li ricordiam o ogni giorno condannati a soffrire e a marcire in un canile lager.
AIUTATECI a salvare, DALILA, PEDRO, OLIVER, PEPY, TOTO’, FIRPO, PRUGNO, ZAC, UGO, GIADA, GIANO, SPINO, ORSO, BLANCA, LIO, RICHY, BELL, BOBO, FRIZ, PINKO, SCRAGNO, SPINO, BOBY, FIOCCO, RUSTICHINA.
Loro stremati, aspettano ancora!
AIUTATECI a toglierli dalla loro disperazione, attraverso adozioni a distanza, contributi che ci permetteranno di toglierli dal canile lager e di sistemarli nelle pensioni in attesa di cure sia fisiche che di socializzazione.
In queste feste bisogna essere allegri, fare doni, mentre queste povere bestie sono sempre lì nella loro schiacciante solitudine, nel loro strazio incomprensibile, senza possibilità di essere aiutati, senza che nulla e nessuno riesca a lenire le loro sofferenze.
Allora invitiamo tutti ad aiutare questi poveri cani deportati e attraverso anche un piccolo contributo potremo riscoprire che essere utili a chi soffre sono le vere gioie che contano! nella vita.
Ci auguriamo che nel nuovo anno riusciremo, grazie al vostro aiuto, a realizzare l’arduo obiettivo di salvare i cani rimasti in attesa in quel brutto canile.
Non dimentichiamoli e se potete vi ricordiamo ove è possibile versare un contributo…

Iban IT93W 02008 65730 00000 5470353 - Chiaretta Boni

POSTA PAY : 4023600551393756 -- furlotti katia.

NELLA CAUSALE DEL VERSAMENTO SPECIFICARE: CANI DEPORTATI MARCHE
Dopo il versamento se volete mandare un e-mail a chiaretta.boni@libero.it oppure massimo.maderi@tele2.it Specificando: somma donata, nome cognome e indirizzo e indirizzo email, saremo così felici di mandarvi gli aggiornamenti sui salvataggi.
Per eventuali contatti tel. 347-0361628 - 347-8730433

PUOI VEDERE I CANI CLIKKANDO SU QUESTO LINK http://www.amicicani.com/ideportatidellemarche







Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl