Roma - AIDAA: nasce task force contro reati su animali via web

Roma - AIDAA: nasce task force contro reati su animali via web Si è svolto ieri l'incontro tra il presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce e i tecnici del motore di ricerca Google Italia di Milano.

22/gen/2010 09.19.26 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Si è svolto ieri l’incontro tra il presidente nazionale di AIDAA Lorenzo Croce e i tecnici del motore di ricerca Google Italia di Milano. L’incontro si è svolto a seguito della decisione di AIDAA di presentare un esposto denuncia alla procura della repubblica di Milano in quanto sulla piattaforma video di Google erano presenti dei filmati contenenti combattimenti tra cani. Secondo il codice penale italiano il combattimento tra cani rientra tra i reati penali punibili con l’arresto e la reclusione fino a due anni cosi come sancito dall’articolo 544 quinques del codice penale come modificato con legge 189 del 2004.Anche il diffondere immagini di combattimenti tra cani viene considerato come reato penale. L’incontro tra i vertici di AIDAA ed i tecnici di Google Italia è stato molto cordiale ed è servito ai tecnici del motore di ricerca per spiegare al presidente AIDAA ed ai suoi collaboratori il modo per segnalare ed intervenire direttamente per chiedere la cancellazione di tut! ti i video che presentano o incitano alla violenza contro gli animali. Google inoltre aveva già provveduto ad oscurare il video contenente i combattimenti tra cani oggetto della segnalazione di AIDAA alla procura della repubblica di Milano. A seguito di questo incontro ora AIDAA ha messo a punto una task force con lo scopo di scovare tutti i reati penali contro gli animali presenti sul web. (reati che vanno dalla diffusione di video contenenti combattimenti tra cani o altri atti di violenza e crudeltà contro gli animali, fino al controllo degli annunci per pratiche erotiche con animali o annunci contenenti truffe o vendite truffaldine di animali) e per questo stà cercando volontari per poter coprire 24 ore al giorno per 7 giorni la settimana il monitoraggio della rete al fine di scovare e denunciare i reati contro animali. “L’incontro con i tecnici di Google Italia è stato assolutamente positivo- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale AIDAA- e visto che Google aveva pro! vveduto a rimuovere in proprio il video dei combattimenti dei cani noi dal canto nostro abbiamo provveduto a ritirare la denuncia presentata, ma oltre a ciò ci è stato spiegato come operare in concreto per prevenire e far oscurare i filmati che hanno come oggetto la violenza sugli animali che vengono postati sia sulla piattaforma Google video sia su You Tube, da qui- conclude Croce- la decisione di avviare una task force di esperti volontari che ci permettano di monitorare in maniera costante e continuativa la rete per prevenire e denunciare i reati contro animali siano essi videofilmati piuttosto che annunci di vario genere”
Per info 3926552051





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl