Pisa - Da Salerno a Pisa per ritrovare il padrone

23/gen/2010 19.26.18 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ha percorso oltre 600 chilometri a quattro zampe per tornare dal suo padrone, da Salerno a Pisa. È arrivato arruffato, stanco e con i polpastrelli laceri e sanguinanti. Ma felice. Questa, che sta commuovendo l’Italia, è la storia di Rocky, un pastore tedesco di 5 anni, che quando era piccolo è stato salvato dal canile da Ibrahim Fwal, un cittadino siriano che vive da tempo a Carrara.

I due, come ha raccontato il quotidiano La Nazione, erano «inseparabili», tanto che durante l’estate il padrone portava Rocky alla spiaggia, sul motorino, con tanto di occhiali da sole e casco da bambini agganciato sotto al muso. Tre anni fa, fu proprio durante una di quelle gite che, mentre Ibrahim faceva il bagno, un gruppo di zingari portò via Rocky.

Da allora, il siriano non ha mai smesso di cercarlo, mettendo annunci sui giornali e affiggendo volantini. Nel frattempo, Rocky, forse abbandonato dai rapitori, era stato adottato da una famiglia di Salerno che, vista la propens! ione del cane a fuggire, gli aveva attaccato una targhetta al collare con nome e numero telefonico di riferimento.

Nei giorni scorsi, dopo una lunghissima camminata, Rocky è stato trovato a Pisa da alcuni volontari: dopo avere chiamato la famiglia salernitana e aver ottenuto conferma del fatto che il cane era fuggito due mesi prima, si sono accorti del tatuaggio, risalendo così al suo vero padrone. E a Rocky sono stati risparmiati gli ultimi 100 chilometri di strada.









Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl