Pesaro - Cane cieco cade in acqua. Salvato da motovedetta

08/apr/2010 12.04.49 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ultracentenario, cieco, cade in mare durante una passeggiata, rischia di annegare ma viene salvato dall\`equipaggio di una motovedetta della Capitaneria di porto di Pesaro. Il lieto fine corona la storia non di un anziano signore, ma di Pippo, un cane meticcio di 21 anni, pieno di acciacchi ma abituato a fare ogni giorno quattro passi con il suo padrone, anziano anche lui.

Mercoledì mattina l\`animale, privo di guinzaglio, scondinzolava davanti al suo propietario lungo una banchina del porto pesarese. Nei pressi di una pozzanghera, confuso, per colpa anche della vista affievolita, ha calcolato male la possibilità di superarla, ed è finito in mare. La povera bestiola, stremata dagli sforzi per rimanere a galla, stava per annegare, mentre il padrone, incapace di trarlo in salvo, assisteva impotente. Pippo è rimasto in acqua tre minuti: provvidenziale, a quel punto, l\`arrivo della motovedetta, che si trovava in zona per controlli routinari.

Il padrone di Pipp! o ha chiesto aiuto a gran voce e i marinai della motovedetta CP2086 si sono subito prodigati per ripescare il cane e riportarlo sulla terraferma, in banchina. Uno di loro, poi, con molta delicatezza, gli ha praticato le prime manovre per rianimarlo e fargli espellere l\`acqua ingerita. Lentamente Pippo ha ripreso a respirare e a dare segni di vita riaprendo gli occhi. La sala operativa della Capitaneria di Porto, allertata dal personale della motovedetta, ha fatto poi intervenire il personale medico veterinario dell\`Asur, che ha dispensato ulteriori cure al vecchissimo quattrozampe, ormai fuori pericolo.









Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl