Comunicato Stampa- BIGAZZI, i gatti e Spino Fiorito

Allegati

28/apr/2010 19.37.25 A.N.T.A. onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Comunicato Stampa

 

BIGAZZI, i gatti e Spino Fiorito

 

E’ vero mi si dirà a questo Mondo i problemi son ben peggiori di un uomo che elogia le qualità della carne di gatto, ma è anche vero che questo elogio lo ha fatto su una televisione pubblica quale la Rai davanti a milioni di persone.

Ci riferiamo a quanto detto dal buon Bigazzi, esperto in tradizioni culinarie,  alla Prova del Cuoco su Rai Uno qualche mese fa, che con la sua consueta aria da giovane scanzonato, come se parlasse di come cucinare i carciofi si è addentrato nel raccontare come in passato in Toscana i gatti venivano cucinati elargendo una ricetta succolenta per far frollare al meglio le carni e senza disdegnare che ancora oggi gli andrebbe di mangiare quelle belle carni bianche che tanto ha pregustato.

Ora il sig. Bigazzi sarà ospite il 2 Maggio della Rassegna Enologica “Spino Fiorito” che si svolgerà a Massa al Castello Malaspina e visto che anche la Rai ha ritenuto opportuno di sospenderlo ci chiediamo se era proprio il caso di invitarlo a presenziare alla manifestazione, per presentare un libro di cucina.

Riprendendo anche un articolo uscito in data odierna sulla cronaca locale della stampa a firma del consigliere comunale di Massa, Alessandro Amorese, facciamo notare che il gatto è uno dei pochi animali insieme al cane che è tutelato dalla Legge, la 281/91 “Legge quadro sugli animali”  che condanna atti di crudeltà verso gli animali e soprattutto, per i gatti liberi di colonia, li dichiara Patrimonio dello Stato e quindi tutelati.

 Bigazzi, quindi, con il suo elogio pubblico, su una televisione pubblica,  che dovrebbe essere di esempio e di educazione per la cittadinanza , non solo ha contravvenuto ad una legge dello Stato, ma con il suo comportamento istiga chiunque a rendersi criminale di un atto di crudeltà verso un animale, quale il gatto,  che  per provare a degustare quelle belle “carnine bianche e succulente”, come lui stesso le ha definite,  si prenda la briga di cucinarlo arrosto con le patate.

Ora in una società che si ritiene evoluta che tenta di scrollarsi di dosso retaggi del passato, dove si tenta di educare le future generazioni al rispetto dell’altro, della sua alterità come essere vivente, qualsiasi esso sia,  animale umano o non umano, cose come queste ci fanno tornare indietro di anni, portando messaggi negativi. Quindi non ci meravigliamo se poi sulle cronache dei giornali sentiamo parlare di animali maltrattati in maniera crudele e al limite delle patologie, perché se i messaggi che i giovani ricevono sono questi, tutto diventa lecito, e non ci sorprendiamo neppure se un giorno uno  dei tanti ragazzini sorpresi a maltrattare,  magari proprio un gatto, come spesso succede, come se  non fosse un essere vivente capace di provare dolore ,  potrebbe risponderci: - perché che male c’è? E’ solo un gatto, Bigazzi i gatti li mangia,  lo hanno detto in TV!

 

L’associazione si fa portavoce di una protesta chiedendo di esprimere il proprio dissenso all’intervento di Bigazzi alla manifestazione “Spino Fiorito” inviando email a questo indirizzo:

agricoltura@provincia.ms.it

 

logoemail

 

Sezione ANTA Onlus Massa Carrara

Presidente Cristina Bruschi

tel: 329 2913524

massacarrara@antaonlus.org

www.antamassacarrara.org

www.antaonlus.org

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl