Parma - Ricovero per cani dispersi a Langhirano

Aggiudicati i lavori, ora si attende l'apertura del cantiere e si prevede entro la fine dell'estate il completamento dell'opera.

14/mag/2010 18.29.38 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Si sta concretizzando in questi giorni il progetto, realizzato dalla Provincia di Parma, Unione dei Comuni Parma Est e Comune di Langhirano per la realizzazione del nuovo Rifugio per cani smarriti.
Aggiudicati i lavori, ora si attende l’apertura del cantiere e si prevede entro la fine dell’estate il completamento dell’opera.
“Il progetto - a descriverlo per la Provincia di Parma è Gabriella Meo - è stato portato avanti in accordo con la Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est in collaborazione con la quale è stata realizzata la progettazione dell’opera, l’individuazione di un’area idonea e l’identificazione dell’Associazione territoriale che si prenderà in carico la gestione della struttura.
La Provincia di Parma ha impegnato 45.000,00 euro per la realizzazione delle strutture e ritengo siano fondi che vanno a colmare un vuoto significativo. La struttura, un’area di accoglienza per cani dispersi sul territorio, fungerà da spazio intermedio precedente al tra! sporto in canile.
L’esperienza maturata in altre aree ci conferma che i piccoli centri sul territorio, gestiti dall’Associazionismo locale, facilita il ritrovamento e l’adozione di cani e cuccioli dispersi o senza casa, mentre nelle grandi strutture è più difficile agire tempestivamente.
In questa area ci siamo impegnati a realizzare un punto di riferimento che sia di raccolta temporanea (60 giorni, prima di passare al canile vero e proprio) ma anche di aggregazione ed educazione verso le famiglie che vogliono adottare un cane.
“La realizzazione del punto di accoglienza per cani - conferma Stefano Bovis, Sindaco di Langhirano, comune sul quale sorgerà la struttura - rappresenta un progetto in cantiere fin dal 2008 e che vedrà affidata la gestione all’Associazione SOS, realtà molto viva sul nostro territorio nella tutela dei cani. Il ricovero temporaneo, che avrà altissimi standard sia nel trattamento degli animali che nella messa in sicurezza della struttura n! ei confronti degli esseri umani, diventerà un importante punto di forz a locale per la tutela e la salvaguardia degli animali”.
“La collaborazione della Comunità Montana - Unione dei Comuni - Commenta il Presidente della Parma Est Giordano Bricoli - nella realizzazione della struttura si pone in linea con le politiche di tutela e protezione del territorio del nostro Ente. Discorso sul quale il nuovo consigliere Regionale, nonché ex Assessore Provinciale Gabriella Meo, ha sempre saputo dimostrare una spiccata sensibilità, lavorando a stretto contatto per azioni di tutela e promozione ambientale.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl