ANTA Onlus-Comunicato Stampa:Progetto Pet Therapy Asilo Nido Montignoso (MS)

ANTA Onlus-Comunicato Stampa:Progetto Pet Therapy Asilo Nido Montignoso (MS) Comunicato stampa Progetto Attività Assistite con Pets Asilo Nido "Il Piacere" di Montignoso (MS) Pet Therapy: AMICI A QUATTRO ZAMPE Un animale per amico .... per crescere e imparare a stare bene con sé e con gli altri, a "due o a quattro zampe", fin da piccoli.

06/lug/2010 18.26.47 A.N.T.A. onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa

Progetto Attività Assistite con Pets

Asilo Nido “Il Piacere” di Montignoso (MS)

 

Pet Therapy: AMICI A QUATTRO ZAMPE

 

Un animale per amico .... per crescere e imparare a stare bene con sé e con gli altri, a "due o a quattro zampe", fin da piccoli. E' questo il senso del progetto di pet therapy che si è svolto  presso l'asilo nido "Il Piacere" di Montignoso. Un ciclo di incontri con protagonista il rapporto animale-bambino, promosso, grazie all'interesse delle educatrici della struttura e alla collaborazione col settore pubblica istruzione del Comune di Montignoso, ad opera dall'Associazione Anta Onlus( Associazione Nazionale Tutela Animali)  Massa Carrara con la collaborazione  dell'Associazione Smile Pet Therapy di La Spezia.

La Pet Therapy è un insieme di terapie ed attività educative assistite con l'ausilio di animali che mettono in comunicazione l'individuo (bambino, adulto, anziano, non abile fisico o psichico, individuo con disagio sociale, bambino o adulto ospedalizzato, ecc) e l'animale attraverso l'operatore-conduttore che collabora con essi al fine di stabilire una relazione fra i due, costruendo percorsi educativi, riabilitativi, in cui l'animale ha la funzione di mediatore emozionale, canale di comunicazione verso l'altro, di "accendi sorrisi", di fornire motivi di relax, di gioia, distrazione dalle problematiche che affliggono l'individuo e di stabilire un rapporto affettivo stimolante per qualunque soggetto. In particolare nell'asilo di Montignoso l'intento del progetto è stato quello di agevolare l'inserimento o il rientro nella struttura dei bambini, dopo un lungo periodo di vacanza o di malattia (non a caso la fase pratica con l'arrivo degli animali in classe è stata attuata dopo le feste di Natale).

Pets cooterapeuti inseriti nel progetto:  due coniglietti nani, Luna e Rino, e due cani, il bassotto Teo Taddeus e la meticcia Sandy, tutti educati e preparati con metodo gentile a rinforzo positivo, ritenuti idonei da personale specializzato per questo tipo di attività: e quindi sottoposti a costante controllo medico veterinario per valutare il buono stato fisico, psichico e comportamentale, vaccinati ad obbligo di legge e muniti di certificato rilasciato da medico veterinario e veterinario comportamentista (oltre che coperti da polizza assicurativa).

In primis, dunque, lezioni di teoria iniziate ad ottobre per una durata di 2 mesi che hanno formato il personale preparandolo a gestire adeguatamente gli incontri tra bambini e animali, per poi passare alla parte pratica, iniziata a gennaio sempre dietro la regia della Dottoressa Elisabetta Di Casale, docente esperto in Pet Therapy, che col supporto dei conduttori, Cristina Bruschi, vice presidente nazionale dell'Anta e Andrea Zarotto, ha guidato l'ingresso in aula di cagnolini e conigli nani, compagni di esperienze dense di significato per i piccoli padroni di casa della struttura di via Sforza.  Andando avanti fino a maggio, con cadenza settimanale, l'asilo diventa quindi luogo di scambio, di condivisione, tra due mondi, inaspettatamente così vicini….

L'esperienza, che ha visto la condivisione del progetto con le famiglie, ha previsto fin dall'inizio un lavoro in team con le educatrici impegnate con lo staff a elaborare obiettivi, raccogliere documentazione fotografica e le impressioni dei bimbi tramite la trasposizione grafo pittorica dell' esperienza e l'elaborazione del vissuto attraverso la realizzazione di casette e "villaggi" degli animali ad opera dei bambini stessi che si sono messi all'opera con cartoni e vernici colorate. Tale esperienza è culminata il 5 giugno con una visita presso il centro zooantropologico dell'Associazione Smile: tutti i bambini che avranno partecipato al progetto insieme ai genitori e dalle educatrici, sono stati ospitati nella "Fattoria del Gatto con gli Stivali" di Ameglia dove hanno potuto relazionarsi con gli animali presenti nella struttura: cani, gatti, piccoli volatili, conigli ed anche animali da cortile, a coronamento di un'esperienza sicuramente indimenticabile.

 

 

Massa, 7 giugno 2010

 

 

logoemail

 

Cristina Bruschi

Vicepresidente Nazionale ANTA Onlus

tel. 329 2913524

vicepresidente@antaonlus.org

www.antaonlus.org

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl