Comunicato stampa AmiciCani - Pi controlli delle ASL nei canili e rispetto delle leggi vigenti

10/ago/2010 14.25.48 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alla c.a. Ministero della Salute

Chiediamo il rispetto e l\`attuazione delle leggi contro l\`abbandono, randagismo e maltrattamento animale, soprattutto in sede di processo dove magistrati, GIP e infine giudici non fanno attuare le pene e regole previsti dalle leggi vigenti contro il maltrattamento e abbandono animale.
Non importa che siano minorenni o bambini, le pene DEVONO essere RISPETTATE visto che la crudeltà è da adulti!

Chiediamo inoltre che i comuni e relativi sindaci e dipendenti comunali facciano il loro dovere e vengano aggiornati sulle leggi vigenti in materia di randagismo e maltrattamento animale.

CHIEDIAMO BASTA COL RANDAGISMO CHE PORTA A CRUDELTA\` VISTE IN QUESTI GIORNI (CERTE NON DEGNE DI UN PAESE CIVILE COME VUOLE SEMBRARE ED ESSERE L\`ITALIA).

CHIEDIAMO BASTA CON L\`ABBANDONO ESTIVO (E NON) DI ANIMALI. NON E\` POSSIBILE LEGARE IN AUTOSTRADA UN CANE IN UN GUARDRAILL DOVE NESSUNO VEDE NULLA E DOVE OLTRETTUTTO PASSANO! MILIONI DI AUTOMOBILISTI). VERGOGNA PER L\`ITALIA E I CITTADINI ITALIANI! VERGOGNA PER COSA COSA SI INSEGNA AI NOSTRI FIGLI! QUESTA E\` L\`ITALIA, UGUALE A ROMANIA, SPAGNA E GRECIA! NON PARLIAMO DI CIVILTA\`!

CHIEDIAMO BASTA CON I CANILI LAGER, MALTRATTAMENTO E SFRUTTAMENTO ANIMALE SOTTO OGNI FORMA (COMBATTIMENTI, RISPRODUZIONE, VENDITA, VIVISEZIONE, SPECULAZIONI ECONOMICHE NEI CANILI SU CONVENZIONI CON COMUNI). ESIGIAMO CHE GLI ANIMALI DEBBANO AVERE LA LORO DIGNITA\` E CHE I CANILI SIANO IDONEI E DEGNI DI OSPITARE DEGLI ESSERI VIVENTI. CHIEDIAMO QUINDI CONTROLLI BIMESTRALI DA PARTE DI ASL (POSSIBILMENTE NON CORROTTE CON I GESTORI DEI CANILI - COME PURTROPPO ESISTE) PER VERIFICARE L\`IDONEITA\` DI TALI CANILI E IL BENESSERE DEGLI ANIMALI OSPITATI.

CHIEDIAMO BASTA COL BUSINESS CON GLI ANIMALI. CHIEDIAMO QUINDI PIU\` CONTROLLI NEGLI ALLEVAMENTI, PIU\` CONTROLLI NEI NEGOZI, PIU\` CONTROLLI ALLE DOGANE.
CHIEDIAMO PIU\` SERIETA\` E COMPETENZA DA PARTE DI G! UARDIE ECOZOOFILE, POLIZIA PROVINCIALE, CARABINIERI E POLIZIA MUNICIPA LE CON OBBLIGO DI USCIRE A OGNI CHIAMATA RICEVUTA DA PARTE DEI CITTADINI E DI ATTUARE SEMPRE E IN OGNI CASO DI MALTRATTAMENTO E SFRUTTAMENTO ANIMALE LE LEGGI VIGENTI.

E\` ORA PORRE UN FINE A CHI SPECULA SULLA VITA DEGLI ANIMALI IN QUALSIASI MODO VENGA FATTO!

BASTEREBBERO POCHE REGOLE, MA CHE VENGANO FATTE RISPETTARE DALLO STATO E DAGLI ORGANI DI CONTROLLO!

BASTEREBBE CHE ASSOCIAZIONI E SINGOLI VOLONTARI NON \"NASCONDESSERO\" LE ILLEGALITA\` DI ALCUNI GESTORI DI CANILI SOLO PER LA PAURA DI NON ENTRARE PIU\` IN QUEL CANILE. ESISTONO LEGGI DOVE VOLONTARI E ASSOCIAZIONI HANNO OBBLIGO DI ENTRARE NEI CANILI CON O SENZA IL PERMESSO DEI GETORI DEI CANILI IN QUANTO OGNI CANE PRESENTE IN STRUTTURE PUBBLICHE E/O PRIVATE NON E\` DI PROPRIETA\` DEL GESTORE, BENSI\` DEI CITTADINI E CONTRIBUENTI CHE PAGANO LE TASSE!

CHIEDIAMO INFINE BASTA CON L\`ESPORTAZIONE DEI CANI DALL\`ITALIA ALL\`ESTERO. I CANI ITALIANI DEVONO RIMANERE IN ITALIA SE NON SI E\` PIU\` ! CHE SICURI E CERTI CHE VADANO IN UNA FAMIGLIA SANA E IDONEA A TENERE UN ANIMALE; CHE ACCETTI CONTROLLI PERIODICI POST AFFIDO DOCUMENTANDO COSI\` IL BENESSERE DELL\`ANIMALE. CHIEDIAMO PIU\` CONTROLLI ALLE DOGANE COME GIA\` AVVIENE, MA NON IN MODO MASSIVO.


Se tutti noi avessimo più conoscenza delle leggi e le rispettassimo, forse TUTTI INSIEME potremmo fare qualcosa.


Luca e Sabrina
Associazione AmiciCani
Associazione di aiuto, protezione, tutela e salvaguardia per i cani di tutta Italia
Sede legale: via XXV Aprile, 49 - 43037 Lesignano de\` Bagni (PR)
Codice Fiscale: 92153640344
IBAN: IT67 N069 3065 7800 0000 0001 218

Telefono sede di Parma +39 0521 1854185
Telefono ufficio maltrattamenti +39 0521 1854186
Fax +39 0521 1854595



!


Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl