Strasburgo - Test animali: Parlamento Europeo, ok a nuove norme Europa

Un provvedimento sul quale hanno espresso riserve alcuni esponenti del governo italiano e autorevoli rappresentanti della comunita\' scientifica e culturale L\'approvazione del provvedimento è avvenuta dopo la bocciatura della richiesta di rinvio avanzata dall\'europarlamentare dell\'Idv Sonia Alfano e sostenuta da altri 40 deputati che, prima del voto, si sono alzati in segno di protesta.

08/set/2010 15.58.20 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il Parlamento europeo ha dato oggi via libera alla nuova direttiva Ue sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. Un provvedimento sul quale hanno espresso riserve alcuni esponenti del governo italiano e autorevoli rappresentanti della comunita\` scientifica e culturale

L\`approvazione del provvedimento é avvenuta dopo la bocciatura della richiesta di rinvio avanzata dall\`europarlamentare dell\`Idv Sonia Alfano e sostenuta da altri 40 deputati che, prima del voto, si sono alzati in segno di protesta. Inoltre, l\`assemblea di Strasburgo ha respinto a larga maggioranza gli emendamenti che erano stati presentati dal gruppo dei Verdi per modificare alcuni dei punti più controversi della direttiva, in primo luogo quello che prevede la possibilità, per gli Stati membri, di mantenere legislazioni più severe in materia di utilizzazione degli animali, ma non - almeno esplicitamente - di adottarne di nuove. Il provvedimento è stato inoltre criticato perché,! secondo lo schieramento dei critici, consentirebbe un aumento delle sperimentazioni sugli animali. A chiedere il riesame della direttiva è stata anche Cristiana Muscardini, europarlamentare del Pdl, facendosi portavoce delle perplessità espresse anche da esponenti del governo italiano su \"problemi che restano irrisolti\".

Deluso Tiziano Motti (Udc-Ppe), secondo il quale oggi è stato fatto un \"passo indietro\" nella difesa degli animali facendo un regalo all\`industria farmaceutica sulla pelle delle cavie. Mentre Elisabetta Gardini (Pdl-PPe) ha parlato di \"qualche preoccupazione\" ancora esistente, ma ha complessivamente giudicato il testo un \"buon compromesso\". Decisamente in favore del varo della nuova direttiva è stato Paolo De Castro (Pd-Ds), presidente della Commissione agricoltura del Pe, il quale ha sottolineato che è stato raggiunto un \"buon compromesso su un testo ragionevole che rappresenta un progresso rispetto alle norme del 1986 nel rispetto dell! e esigenze scientifiche\".







Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl