Salerno - Cicerale: procedimento penale contro Mauro Cafasso. Sbagliare umano, perseverare diabolico!

29/ott/2010 10.09.26 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Lunedi 25 ottobre c.m., presso il Tribunale di Vallo della Lucania, un nuovo appuntamento per il procedimento contro Mauro Cafasso titolare dell\`Oasi San Leo, luogo meglio noto come il canile di Cicerale, altrimenti detto canile degli orrori o l\`inferno di Cicerale.

L\`udienza fissata per le ore 11:00, ha visto presente il Coordinamento Legale di cui fanno parte Lega Nazionale per Difesa del Cane, Lav, Associazione Zoofila Salernitana, Animals Asia Foundation,
ENPA, ANPANA, LIDA, UNA, Carmine Longo, Associazione Canili Lazio.

Presenti in aula, i NAS di Salerno nella persona del Maresciallo Angelo Caputo, gli avvocati di Mauro Cafasso, quest\`ultimo lo ricordiamo, imputato per i reati di maltrattamento di animali e detenzione
in condizioni incompatibili con la loro natura, irregolarità nello smaltimento dei reflui e delle carcasse.

L\`unico assente in aula proprio lui, Mauro Cafasso, al quale, per la seconda volta, purtroppo o per errore,! i carabinieri non avevano notificato l\`avviso di convocazione.

In questo caso potremmo dire: sbagliare è umano perseverare è diabolico.

Staremo a vedere se la prossima sarà la volta buona, il 4 aprile 2011.







Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl